Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Piano regolatore, a dicembre il sindaco lo presenta in Consiglio
di Margherita Montalto

Da definire anche il Piano regolatore portuale, che attende l’esame da oltre quattro anni. Stancanelli presenterà le linee generali. Consoli: “Finora risolti altri problemi”

Tags: Catania, Prg, Raffaele Stancanelli, Marco Consoli



CATANIA - Per il Piano regolatore finalmente si muove qualcosa. È necessario reimpostare le sorti della città di Catania. Il presidente del Consiglio comunale, Marco Consoli, dichiara che: “Il sindaco ha già ufficialmente comunicato al sottoscritto e al Consiglio la disponibilità di intervenire in aula nel mese di dicembre per illustrare al Senato della Città le linee generali del nuovo strumento urbanistico, ovvero il nuovo Piano regolatore”.

A dicembre dunque dopo un anno trascorso a risolvere le emergenze adesso si arriva ad una fase importante per la programmazione della città che passa dalla pianificazione urbanistica.
“Se vogliamo rilanciare questa città dobbiamo riconsiderare il Piano regolatore; l’apertura dei cantieri determinerebbe anche una spinta sotto il profilo economico. Il Consiglio comunale - prosegue Consoli - ha dovuto affrontare, nel rispetto del proprio ruolo, le problematiche in cui si trovava e in cui si trova ancora oggi in parte la città di Catania, e dopo un anno di paziente attesa sarà ascoltato”.

L’intervento del sindaco è atteso e crea aspettative per il futuro urbanistico della città. Nelle prossime settimane il Consiglio comunale sarà chiamato a determinarsi su alcune delibere importanti riguardanti lo sviluppo del territorio della Città di Catania, che Consoli illustra: “Mi riferisco al Pua (Piano urbano attuativo) meglio conosciuto come Variante Catania Sud. Riguarda quella parte del territorio che interessa la Playa. È importante che il Consiglio possa determinarsi in quanto perché si è perso troppo tempo, circa 4 anni, per l’adeguamento del Pua. Ciò è importante non soltanto perché poniamo fine e chiudiamo una questione che è stata in una fase di stallo ma daremo un nuovo aspetto alla Playa. Finora è una zona fruita solo nel periodo estivo ma, per la sua caratteristica turistico-ricettiva, può essere valorizzata per tutto l’anno”. Inoltre, il Consiglio attende la variante per la delocalizzazione della scuola Pascoli, ubicata all’interno del comparto relativo Corso Martiri della Libertà.

“Da qui a qualche giorno avremo la delibera. L’adozione di questa variante permetterebbe, in seguito, all’amministrazione di potere approvare il master plan che precede la stipula della convenzione. Il Consiglio ha un ruolo strategico. Chiederò all’Amministrazione di non apporre il carattere d’urgenza alla delibera in quanto il Consiglio deve approfondire le questioni e valutare”.

Novità anche per il Piano regolatore del Porto.
“Attendiamo - spiega Consoli che l’amministrazione ci indichi quale direzione intende intraprendere. Il Consiglio comunale rappresenta la fase terminale di tutto il procedimento che coinvolge il Piano regolatore del Porto. La delibera deve essere predisposta dall’Amministrazione. Auspico che il sindaco possa convocare il presidente dell’autorità portuale e il presidente del Consiglio Comunale. Non possiamo lasciare in un limbo il Piano regolatore del porto fermo da quattro anni”. 

Articolo pubblicato il 17 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
Complessi residenziali nel quartiere Librino (mm)
Complessi residenziali nel quartiere Librino (mm)
Il presidente del Consiglio comunale, Marco Consoli
Il presidente del Consiglio comunale, Marco Consoli