Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

UniSicilia, il dottore è disoccupato
di Liliana Rosano

AlmaLaurea: ad un anno dal titolo lavora il 42% dei laureati isolani contro il 95% di Trieste e l’88% di Padova. Pochi fondi per formazione e ricerca e al top per numero di fuoricorso (52% a Pa)

Tags: AlmaLaurea, Laurea, Lavoro, Sicilia



Non è un paese per giovani. E neanche per laureati. I giovani siciliani, chiamati alla prova lavoro dopo il raggiungimento del famoso titolo, si muovono tra mille difficoltà nel mare magnum del mercato del lavoro.
I dati sono quelli del Consorzio Almalaurea e riguardano oltre 13 mila laureati nel 2014, dopo un anno dalla laurea. Isolando quanti non hanno proseguito la formazione iscrivendosi alla magistrale, il tasso di occupazione ad un anno dal titolo raggiunge il 42% dei triennali siciliani.
L’area della disoccupazione, d’altra parte, riguarda una quota analoga. Il lavoro stabile - contratti a tempo indeterminato e lavoro autonomo (lavoratori in proprio, imprenditori, ecc.) - coinvolge, a un anno dalla laurea, poco meno del 50% dei laureati occupati di primo livello (non impegnati in formazione).
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 24 febbraio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus