Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Qualità istituzionale: Sicilia in coda
di Dorotea Di Grazia

Bocciati in partecipazione, efficacia dell’azione di governo, qualità della regolamentazione e corruzione. Elaborazione dati Banca mondiale per misurare l’Institutional quality index (Iqi)

Tags: Institutional Quality Index, Sicilia



PALERMO - Il Sud ha delle carenze strutturali, a livello economico e di opportunità lavorative, che condizionano il suo sviluppo, causate anche da una qualità istituzionale che non riesce a raggiungere gli standard del Nord Italia. Il tutto viene riassunto nel cosiddetto Iqi (Institutional quality index), realizzato sulle informazioni raccolte dal World governance indicator (Wgi) calcolato dalla Banca mondiale.
Le buone pratiche istituzionali si rivelano dunque strumenti indispensabili per invertire la rotta, riducendo la corruzione e aumentando l’efficacia dell’azione della politica, incidendo sensibilmente sull’attrattività di un territorio.
La politica regionale quindi deve attivarsi concretamente, abbandonando decenni di politiche clientelari improduttive e puntando a rilanciare finalmente l’economia siciliana.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 26 febbraio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus