Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Energia: lo spreco corre in bolletta
di Rosario Battiato

Responsabilità di Regione e Comuni che non controllano e non sanzionano nuove costruzioni e ristrutturazioni. Mentre il Nord risparmia, la Sicilia rimane senza obblighi di efficientamento

Tags: Energia, Sicilia, Regione Siciliana, Efficienza Energetica



PALERMO - In Sicilia l’efficienza energetica non è di casa. Non soltanto per ciò che concerne gli edifici pubblici, ma anche per quanto riguarda quelli privati, sui quali però le istituzioni non vigilano come accade nel resto d’Italia.
I Comuni isolani, infatti, soltanto in pochi casi prevedono obblighi per la certificazione degli edifici nei regolamenti edilizi, così come la Regione siciliana non si distingue per pratiche che puntano all’efficienza.
Per un siciliano, in pratica, tutto ciò significa rinunciare a risparmi che possono arrivare fino alla metà del costo annuale dei consumi energetici, senza considerare i vantaggi ambientali derivati dall’abbattimento delle emissioni del settore residenziale.
Ancora una volta, insomma, la Sicilia resta indietro. Ma il tempo per recuperare è sempre meno.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 02 marzo 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus