Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Domande direttamente all’Inps dal primo gennaio
di Chiara Saturnino

Stop ai passaggi Asp-Inps-Asp-Inps. Medico dell’Inps nelle commissioni. Si cambia regime grazie alla legge nazionale 102/09

Tags: Inps, Asl, Malasanità, Sanità



Stop ai passaggi asl - Inps - asl - Inps, aggravati nella nostra Regione da un’ulteriore valutazione da parte della prefettura. Dal primo gennaio 2010 si cambia pagina, ma solo grazie alla normativa nazionale. Lo stabilisce, infatti, la legge 102 del 2009. “Difatti l’art. 20 del decreto legge 1 luglio 2009 n. 78, convertito in legge 3 agosto 2009, n. 102 - fa sapere Mariano Cangialosi, portavoce dell’Inps - ha introdotto importanti innovazioni nel processo di riconoscimento dei benefici in materia di invalidità civile, cecità civile handicap e disabilità, con l’obiettivo di realizzare la gestione coordinata delle fasi amministrative e sanitarie finalizzata ad una generale riduzione dei tempi di attesa per l’ottenimento della prestazione”. La nuova procedura tenta infatti di rimediare ai gap che si verificano nella fase istruttoria e concessoria dell’attuale iter burocratico.

Cosa cambia? “Ai fini degli accertamenti sanitari le Commissioni Mediche delle Asl saranno integrate da un medico dell’ Inps quale componente effettivo - risponde Cangialosi - in ogni caso l’accertamento definitivo è effettuato dall’Inps. Le domande per l’ottenimento dell’invalidità civile saranno presentate direttamente all’Istituto, privilegiando il canale telematico, e non più alle Asl”. L’istanza sarà acquisita dall’Inps tramite procedura informatizzata quindi. Inoltre la visita sarà comunicata in tempo reale, necessariamente fissata non oltre i 30 giorni dalla presentazione della domanda. Sarà data priorità ai pazienti oncologici e a quelli affetti dalle patologie previste dal decreto del 2 agosto dello scorso anno. Una consulta Nazionale Permanente dell’Invalidità veglierà sul rispetto della norma. Ma la Sicilia è già preparata ad accogliere la nuova normativa? “La Sede Regionale dell’Istituto - dichiara il portavoce Inps - è impegnata in iniziative con le prefetture per far sì che il potere concessorio dell’invalidità civile sia devoluto dalle prefetture all’Inps. Ciò comporterebbe una riduzione dei tempi di attesa di circa 10 mesi. L’Istituto è altresì impegnato nella stipula di protocolli di intesa con l’Assessorato alla Sanità, che  ha dato la massima disponibilità, per ridurre i  tempi di attesa e per la massima trasparenza nel processo  istruttorio e di concessione delle invalidità civile”. La nostra regione è pronta anche dal punto di vista tecnico? “I nostri sistemi sono perfetti. Stiamo concordando un tavolo tecnico con l’assessorato - affermano dall’istituto - con l’obiettivo di mettere a punto quei sistemi che consentano a noi, ma anche alle asl di operare in tempi rapidi per permettere che tra la richiesta di invalidità e la liquidazione non passino più di 120 giorni”.

Articolo pubblicato il 18 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Aziende sanitarie contro gli invalidi -
    Malasanità. Cronici ritardi Asp. Monitoraggio assente.
    Inchiesta QdS del 17/02/09. Dopo la nostra inchiesta pubblicata lo scorso febbraio l’assessorato ha firmato un protocollo con l’Inps per velocizzare le procedure ma ad oggi è inattuato.
    Il caso di Giuseppe C. Domanda del luglio 2008; pratica persa; ripresentata a novembre 08; visita medica a febbraio 2009 riconosciuta invalidità al 100% ma ad oggi non riceve nessun assegno.
    (18 novembre 2009)
  • Dall’assessore Massimo Russo. Silenzio assoluto sull’inattuazione delle procedure informatiche da parte delle Asp - (18 novembre 2009)
  • Domande direttamente all’Inps dal primo gennaio -
    Stop ai passaggi Asp-Inps-Asp-Inps. Medico dell’Inps nelle commissioni. Si cambia regime grazie alla legge nazionale 102/09
    (18 novembre 2009)
  • Associazione Anio attenta a segnalazioni utenti -
    Da anni la battaglia per il rispetto della normativa vigente. Altro problema: il riconoscimento di patologie invalidanti
    (18 novembre 2009)


comments powered by Disqus