Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Sicilia: pochi boschi, tanto dissesto
di Rosario Battiato

Università inglesi: piantare alberi riduce le alluvioni del 20%. Isola tra le ultime cinque regioni per superficie alberata. Cracolici difende 24mila forestali, ma in Toscana lavorano in 600 su una superficie quadrupla

Tags: Dissesto Idrogeologico, Sicilia



PALERMO – Gli ultimi dati relativi al consumo di suolo e alla crescita della superficie forestale ribadiscono che non servono soltanto sontuosi investimenti per salvare la Sicilia dal dissesto. Da una parte, infatti, si continua a cementificare e dall'altra la superficie boscata isolana, seppur in crescita, continua a restare tra le più basse d'Italia sia in valore assoluto che in proporzione alla percentuale totale del territorio regionale.
Numeri che, di fatto, sgomberano la strada all'azione del dissesto che nell'Isola continua a imperversare tra frane e alluvioni.
Serve una riforma forestale che potrebbe arrivare già nei prossimi mesi, come ha promesso l'assessore Cracolici. Un passaggio necessario per mettere i forestali e i boschi dell'Isola al centro del processo di messa in sicurezza del territorio, senza dimenticare anche il valore produttivo di questa risorsa isolana.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 18 marzo 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐