Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania, uno sportello amico per integrare gli immigrati
di Rocco Angelico

Mario Raspagliesi: “Due volte a settimana i nostri operatori forniscono informazioni e consulenze”. Attivato da “Terra amica onlus”, il progetto fornisce assistenza socio-lavorativa agli stranieri

Tags: Catania, Migranti, Immigrazione



CATANIA – Il Progetto “Isi” - Integrazione sociale degli immigrati, avviato a Catania dall’associazione Terra Amica e dalle cooperative Pronto Turismo e Kairos, ha reso possibile l’ inserimento lavorativo di venti immigrati disoccupati provenienti da diverse nazionalità tra cui India, Senegal, Congo, Romania, Bulgaria, Russia, Mauritius, Sri Lanka, Colombia, Nigeria.

Finanziato dal POR-FSE Regione siciliana nell’ambito dell’Avviso 1 dell’assessorato alla Famiglia, alle Politiche sociali e al Lavoro, destinato all'inclusione socio-lavorativa di soggetti in condizione di disagio ed esclusione sociale, il progetto, sviluppatosi nell’arco di 24 mesi, si è articolato nelle cinque fasi della ricerca, della sensibilizzazione, dell’orientamento, della formazione e della work experience,  raggiungendo circa 500 persone tra italiani e immigrati, attraverso un servizio di consultazione bacheca lavoro, supporto psicologico, orientamento socio-sanitario, sportello infermieristico, servizio di disbrigo pratiche per il permesso di soggiorno, consulenza legale.

Lo sportello “Terra Amica Onlus” continua ad essere un punto di riferimento per gli extracomunitari che vivono a Catania,  dove l’associazione in appena nove anni di vita si è guadagnata l’apprezzamento delle istituzioni e la gratitudine degli immigrati.
“Volendo sin da subito rispondere ai bisogni di tanta gente venuta a cercare fortuna in città – ci chiarisce. Mario Raspagliesi, presidente di Terra Amica – abbiamo attivato uno sportello informativo presso la nostra sede di via Reitano, nei pressi del Castello Ursino, dove due volte alla settimana i nostri operatori, tutti esperti nel campo dell’immigrazione, forniscono informazioni e consulenze sulle problematiche più varie; era un bisogno molto avvertito da quanti si erano trasferiti a Catania e per varie ragioni, dalle carenze del pubblico fino alla loro stessa diffidenza e disagio, non avevano trovato altrove le risposte attese, relative a tante questioni come rinnovo del permesso di soggiorno, acquisizione della cittadinanza, iscrizioni anagrafiche, accesso al mondo del lavoro e ai servizi sanitari, consulenza legale in ambito civile e penale”.

Terra Amica Onlus ha preso parte a numerosi progetti, e solo per citarne alcuni ricordiamo il progetto di servizio civile “Integracittà”, in partenariato con il laboratorio “Laposs” dell’Università di Catania, che punta a qualificare le modalità di accesso ai servizi sociali, culturali e sanitari dei cittadini immigrati residenti a Catania; “I Sensi della Cultura”, svolto in collaborazione con 13 associazioni.
Attualmente l’Associazione è impegnata con l’iniziativa dell’ unità odontoiatrica mobile con l’ultimo incontro svoltosi a piazza Università,  rivolta ai senza fissa dimora, anziani, indigenti, tossicodipendenti e famiglie che attraversano difficoltà economiche, e promuovendo il volontariato nel settore delle cure odontoiatriche.

Articolo pubblicato il 24 marzo 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
L'Associazione
L'Associazione "Terra amica onlus"