Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Fontanarossa-Fiumicino, prima tratta aerea
di Adriano Agatino Zuccaro

L’Enac ha stilato la classifica 2015 dei collegamenti nazionali, per la Catania-Roma (998mila passeggeri) è una conferma. Partenze e arrivi negli aeroporti: Catania scende al sesto posto (-2,6%), Palermo decimo (+7,7%)

Tags: Fontanarossa, Aeroporto, Trasporti, Fiumicino, Enac



ROMA - Con quasi un milione di passeggeri commerciali (998.852), la tratta Catania-Roma Fiumicino si piazza al primo posto della graduatoria 2015 dei collegamenti nazionali redatta dall’Enac, Ente nazionale per l’aviazione civile. A seguire la rotta Roma Fiumicino-Catania che fa registrare 980.769 passeggeri commerciali, 741.378 passeggeri per Roma Fiumicino-Palermo e 739.796 per Palermo-Roma Fiumicino. Solo quinto posto per la tratta Roma Fiumicino-Milano Linate (686.152 passeggeri).
 
Secondo l’Enac, che ha pubblicato sul proprio portale i dati di traffico del 2015, sono 156.965.253 i passeggeri che sono transitati negli aeroporti nazionali, con un aumento del 4,5% rispetto al 2014. L’aeroporto di Roma Fiumicino ha superato i 40 milioni e ospita oltre il 25% del totale del traffico. Secondo posto per Milano Malpensa con 18.444.778 passeggeri, in discesa dell’1,2% sul 2014 e con l’11,8% di incidenza sul totale. Bergamo registra  10.305.158 di passeggeri con un incredibile aumento rispetto al 2014 (18,5%) e una buona incidenza sul totale (6,6%). La classifica prosegue con Milano Linate (9.638.763 passeggeri), Venezia (8.684.205) e Catania che coi suoi 7.028.172 passeggeri guadagna il sesto posto della classifica anche se in discesa del - 2,6% rispetto ai numeri del 2014. Al decimo posto Palermo: 4.895.175 passeggeri e +7,7% sul 2014.

Per il trasporto cargo, Milano Malpensa si conferma l’aeroporto maggiormente utilizzato, seguito da Roma Fiumicino e da Bergamo. Per il traffico commerciale non di linea, ovvero charter e aerotaxi, l’aeroporto con maggior numero di passeggeri è Verona seguito da Milano Malpensa e Catania. Si conferma anche per il 2015, come di regola avviene ogni anno, che il mese che registra il maggior numero di passeggeri è agosto, mentre febbraio è il mese con il minor traffico. Osservando la quota di mercato di traffico aereo complessivo tra vettori tradizionali e low cost, si evince un’ulteriore crescita del segmento low cost rispetto ai vettori full fare: 75.943.424 passeggeri (+10,33% sul 2014) per i low cost e 81.021.829 passeggeri (-0,48% sul 2014) per i full fare.

Per quanto riguarda la classifica delle tratte con i Paesi dell’Unione Europea, i primi cinque posti sono occupati da Roma Fiumicino; rispettivamente 1.184.506 passeggeri per Barcellona, Parigi Ch. De Gaulle 1.141.419, Amsterdam Schiphol 1.137.804, Madrid Barajas 1.003.204, Londra Heathrow 969.265.  Mentre la tratta più gettonata con Paesi extra Unione europea è Milano Malpensa-New York JFK International con 671.989 passeggeri. Per il 2015 la graduatoria totale di collegamenti nazionali e internazionali vede al primo posto la compagnia irlandese Ryanair (29.706.675 passeggeri in partenza), con Alitalia Cai (22.987.134) al secondo posto, ma che si conferma primo vettore per i collegamenti nazionali.

Ritornando ai numeri siciliani, vanno segnalate le ottime performance da e per Catania-Milano Linate con 709.094 passeggeri, Catania-Milano Malpensa (377.501), Palermo-Bergamo (373.893), Catania-Bergamo (370.203), Palermo-Milano Linate (349.465) e Palermo-Milano Malpensa (306.398). Catania, come ampiamente dimostrato dai numeri, vanta le prime due rotte a livello nazionale che da sole totalizzano più del traffico dell’aeroporto di Trapani in tutto il 2015 (1.586.028 passeggeri). Ecco perché le compagnie low cost sembrano indirizzate verso un depotenziamento delle tratte che coinvolgono piccoli aeroporti, come Trapani o Comiso, per concentrarsi su Palermo e Catania.

Articolo pubblicato il 02 aprile 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus