Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Corsisti vittime della Formazione
di Michele Giuliano

Slittano ancora i corsi 2016, continuano gli sprechi: 2,3 mld “buttati” dal 2004 ad oggi e disoccupazione salita del 10%. Corsi inutili: su 373 finanziabili, 228 sono per operatori del benessere

Tags: Formazione, Lavoro



In attesa di risolvere l’ennesima matassa, la formazione professionale della Regione siciliana si continua ancora ad arrovellare sempre sugli stessi problemi. Come in un labirinto senza via d’uscita, così le attività formative di mamma Regione restano senza una via d’uscita. O per meglio dire senza uno sbocco. Lo sbocco è quello lavorativo dei giovani che in Sicilia cercano delle strade che possano portare all’agognata meta, quella cioè di trovare un posto di lavoro. Invece i numeri sono di quelli impietosi: dal 2008 al 2015 l’Istat ha registrato in Sicilia il record nazionale di posti di lavoro persi, ben 137 mila, vale a dire quasi il 10 per cento della popolazione. Al contrario la formazione, che sulla carta dovrebbe qualificare il giovane per piazzarlo nel mercato del lavoro, è costata tantissimo: negli ultimi 12 anni ben 2 miliardi e 300 mila euro.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 07 aprile 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus