Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Scelti tre progetti siciliani per il bando #lanostrascuola
Da Fondazione con il Sud e “Mission bambini” stanziati in totale 238.360 di euro. Interventi in tre istituti: a Palermo, Caltanissetta e Mazara del Vallo

Tags: Fondazione Con Il Sud, Scuola



PALERMO - Sono tre le scuole siciliane che beneficeranno del sostegno  di Fondazione Mission Bambini e Fondazione con il Sud, nell’ambito del bando “La nostra scuola”. Attraverso quest’ultimo, tra le oltre 130 richieste di finanziamento pervenute, sono stati selezionati 13 progetti, per uno stanziamento complessivo di 238.360 euro. I progetti saranno realizzati in 5 regioni (Calabria, Campania, Puglia, Sardegna, Sicilia), in scuole che versano in condizioni di evidente degrado localizzate in piccoli centri, periferie metropolitane o quartieri storici. Parteciperanno più di 300 volontari, tra genitori e altri cittadini. Gli interventi di manutenzione e le altre attività sostenute attraverso il Bando andranno a beneficio di più di 7.000 studenti di scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado.

Spulciando tra i progetti, si trovano le richieste più variegate: da chi ha chiesto fondi per ritinteggiare le aule fino a chi ha bisogno di acquistare tavoli e librerie, ripulire giardini e spazi esterni, riqualificare gli impianti sportivi. Ma allo scopo di aprire la scuola a tutti, al di fuori dell’orario scolastico, servono risorse anche per promuovere un calendario di attività extra curriculari. E così, tra i progetti approvati, si trovano dal laboratorio di orto-giardinaggio che sfrutta gli spazi esterni del giardino scolastico al corso di yoga in palestra, dal concorso di murales alla festa finale per coinvolgere il quartiere.

Per l’Isola sono stati premiati i progetti presentati da tre associazioni con sede a Caltanissetta, Mazara del Vallo e Palermo. L’associazione nissena “Tam Tam Onlus” è stata selezionata per il progetto “Volontaria-mente a scuola: genitori e figli per una scuola bella”, cheandrà a migliorare l’offerta formativa dell’Istituto di istruzione superiore “A. Manzoni – F.Iuvara”, grazie a un finanziamento di 15.860 euro.  L’associazione “Casa della Comunità speranza” risulta vincitrice di 19.000 euro per la proposta “Oltre i cancelli, oltre la didattica”, di cui beneficerà in definitiva l’Istituto comprensivo statale “Paolo Borsellino” di Mazara del Vallo.

Infine, tra i premiati c’è anche l’associazione palermitana “A.ge”, alla quale andranno 17.100 euro per realizzare il progetto “Volontari all’opera!” all’interno dell’Istituto comprensivo statale “Politeama”.

Le risorse messe a disposizione dalle due Fondazioni saranno utilizzate per l’acquisto di materiali e attrezzature, per l’acquisto di arredi non didattici, per la copertura dei costi assicurativi, per le prestazioni professionali di figure specializzate (muratori, elettricisti, idraulici, fabbri, vetrai etc.), per l’organizzazione delle attività con la cittadinanza. Gli interventi di manutenzione ordinaria saranno svolti da genitori e cittadini a titolo volontario e gratuito, al di fuori dell’orario scolastico.

L’iniziativa del Bando nasce dopo una prima fase di sperimentazione grazie a cui Fondazione Mission Bambini e Fondazione con il Sud hanno sostenuto con 50.000 euro interventi di manutenzione ordinaria in cinque scuole pubbliche del Mezzogiorno, a Napoli (due scuole coinvolte), Cutro (KR), Foggia e Palermo.

“Siamo molto soddisfatti del grande interesse suscitato da questo Bando – dichiara Goffredo Modena, presidente di Fondazione Mission Bambini. Il numero e la qualità dei progetti ricevuti rappresentano un bel segnale di vitalità della società civile e ci confortano nel nostro impegno a sostegno della scuola e per il futuro delle giovani generazioni. Un impegno che abbiamo deciso di rafforzare, destinando ai progetti in ambito scolastico anche i fondi che raccoglieremo attraverso il 5x1000”.

“Siamo convinti che lo Stato deve fare lo Stato e che la scuola abbia veramente bisogno di maggiore attenzione, soprattutto nel Mezzogiorno – sottolinea Carlo Borgomeo, presidente della Fondazione con il Sud. Ma siamo altrettanto convinti che alcune scelte ‘pubbliche’ devono vedere il coinvolgimento attivo della società civile. Con questa iniziativa non risolviamo il problema del disastroso degrado in cui versano gli edifici scolastici in alcune nostre aree, ma diamo un segnale importante di ‘discontinuità culturale’ a istituzioni e cittadini: è necessario avanzare richieste legittime di diritti, ma contestualmente è bene proporre anche soluzioni concrete, sostenibili, di comunità. È già un passo avanti”.

I progetti sostenuti attraverso il Bando #Lanostrascuola saranno realizzati nel periodo tra aprile 2016 e giugno 2017. (a.l.)

Articolo pubblicato il 08 aprile 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus