Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Palermo - Avviata la fase di promozione dell'itinerario arabo-normanno
di Gaspare Ingargiola

Il visitor center sarà inaugurato il 23 aprile e offrirà servizi ai turisti all’interno di uno spazio espositivo. A ottobre la cerimonia di collocazione delle targhe Unesco sui singoli monumenti

Tags: Palermo, Leoluca Orlando, Turismo, Unesco



PALERMO - Un logo, un sito, una mappa turistica e un visitor center. Il comitato di pilotaggio dell’itinerario arabo-normanno tra Palermo, Monreale e Cefalù, che il 3 luglio scorso è stato inserito tra i patrimoni dell’umanità dell’Unesco, ha presentato, a Palazzo delle Aquile, le iniziative per promuovere i beni culturali insigniti del prestigioso riconoscimento. Alla presentazione hanno partecipato i sindaci di Palermo, Cefalù e Monreale, Leoluca Orlando, Rosario Lapunzina e Piero Capizzi, il direttore della Fondazione Unesco per la Sicilia Aurelio Angelini, il presidente vicario dell’Ars Antonio Venturino in rappresentanza della Fondazione Federico II, il vicepresidente Giuseppe Lupo e i rappresentanti delle tre diocesi.

Il visitor center sarà inaugurato il 23 aprile a Palazzo Gulì in corso Vittorio Emanuele e offrirà i servizi più comuni (info point, cartine, brochure, prenotazioni) ma anche uno spazio espositivo, uno spazio ludico e un bookshop. I materiali e i servizi promozionali sono stati ideati e progettati dall’agenzia di comunicazione “Strategica”, che ha vinto un bando a febbraio.

A rappresentare graficamente il sito Unesco saranno le cupolette arabe stilizzate e una riproduzione colorata dei singoli monumenti. Il logo sarà riproposto su tutti i prodotti: cartina illustrativa, depliant, brochure, totem trifacciali, desk e banner roll up. La mappa turistica per adesso è solo in italiano ma presto verrà tradotta anche in inglese, cinese, arabo e altre sei lingue. Al suo interno i turisti potranno trovare una serie di indicazioni: i collegamenti bus, treno e tram tra i monumenti e l’aeroporto, il porto, la Stazione Centrale e il Politeama; l’indicazione dei servizi per l’accessibilità dei diversamente abili; le mappe di Palermo, Cefalù e Monreale; i percorsi delle due navette gratuite “free express” e “free centro storico” istituite dall’Amministrazione del capoluogo.

I totem trifacciali saranno piazzati presso i nove monumenti e i principali luoghi di interesse. Su due facciate ci sarà la mappa con la localizzazione di tutti i monumenti e la dicitura “tu sei qui”. Sulla terza facciata ci sarà la descrizione sintetica di tutti i beni del circuito. I banner roll up invece saranno collocati presso i punti di informazione turistica, al visitor center e all’aeroporto. L’agenzia “Strategica” produrrà anche un video di presentazione, uno spot e un’iniziativa con i giovani.

Quanto al portale web unescoarabonormanna.it, presenta ancora qualche difetto da limare: per ora è soltanto in italiano (c’è una sezione in inglese ma la traduzione non è stata completata) e non c’è una tabella con gli orari di apertura e chiusura dei monumenti e con i costi dei biglietti. Contiene due sezioni sull’Unesco, una sugli altri siti siciliani della World Heritage List, le descrizioni dei monumenti, i contatti con la cabina di pilotaggio e le notizie su Palermo, Monreale e Cefalù, mentre per le informazioni turistiche si rimanda, senza altri dettagli, ai siti istituzionali dei tre Comuni.

Ma le iniziative di promozione non finiscono qui: fino a domani uno stand Unesco parteciperà alla manifestazione Travelexpo alla Fiera del Mediterraneo. Domenica 17 aprile partirà da Palermo “Pedalando”, un percorso in bicicletta che coinvolgerà anche i comuni dell’itinerario arabo-normanno.

La manifestazione, organizzata da Palazzo delle Aquile, ha già registrato l’adesione del Comitato Paralimpico delegazione di Palermo, la Fiab Palermo Ciclabile, Bici Daricello, Asd Vento in Faccia, Neronera, MotoClub del Sol Palermo, Cts (Centro Turistico Studentesco e Giovanile di Palermo), l’Anci Sicilia e l’Amat. “L’Anci Sicilia - ha spiegato Mario Emanuele Alvano, segretario generale dell’associazione - sostiene l’iniziativa, consapevole che si tratti di una vetrina importante che i comuni potranno adottare e rielaborare per promuovere e valorizzare l’intero patrimonio artistico e culturale dell’isola”.

A ottobre, infine, un’altra occasione speciale: a dare avvio alla collocazione delle targhe ufficiali dell’Unesco che identificano i singoli monumenti, infatti, sarà una cerimonia alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella. “L’Amministrazione comunale - ha detto il sindaco Orlando - ha costituito una task force coordinata dal vice capo di Gabinetto, Licia Romano, che coinvolge l’assessorato alla Cultura, l’assessorato al Turismo, tutte le aziende partecipate, la Polizia municipale e l’ufficio webmaster, che ha realizzato il sito che presentiamo oggi, che si collega con il lavoro già presentato della mappatura del turismo accessibile, ambito nel quale abbiamo scoperto di essere i primi rispetto agli altri siti Unesco, nonostante fossimo arrivati per ultimi al riconoscimento. Si tratta, quindi - ha concluso -, di una ulteriore conferma su come questa amministrazione voglia costruire futuro sul passato e innovazione sulle nostre radici”.

Articolo pubblicato il 09 aprile 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐