Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Sicilia tra le derelitte d'Europa
di Oriana Sipala

Commissione europea: l’lsola 259a su 272 regioni per Indice di progresso sociale. Dietro solo bulgare e romene. Tra gli indicatori: alloggi, qualità di acqua e aria, sanità, depurazione, rifiuti, lavoro

Tags: Sicilia



Che in Sicilia ci sia un malessere diffuso, sia esso a causa della corruzione o della povertà, della mancanza di lavoro e di servizi alla persona, delle cattive condizioni ambientali o dell’intolleranza manifesta in tutti gli strati sociali, non è affatto cosa nuova. Come in un disordinato calderone, questi e altri fattori fanno della nostra Isola un posto invivibile. A dirlo non sono solo i giovani senza futuro, i disoccupati o i malati cui è stato negato il diritto di essere curati o assistiti. A confermare questo stato di cose sono purtroppo anche fonti autorevoli, come la Commissione europea, che della nostra Isola delinea un quadro tutt’altro che felice.
L’“Indice regionale del progresso sociale” piazza la Sicilia nella 259esima posizione su un totale di 272 regioni europee. La classifica è stilata sulla base di tre principali indicatori: bisogni umani di base, benessere e opportunità.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 03 maggio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐