Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Corpo forestale, costi sproporzionati
di Rosario Battiato

In Sicilia rifiutato l’accorpamento dei guardaboschi all’Arma dei carabinieri. Così continua l’inefficienza. Da noi 1.200 agenti, in Toscana solo 600. Nel resto d’Italia sono 7.500

Tags: Forestali, Regione Siciliana



PALERMO – La confusione degli ultimi anni non ha certo agevolato l’accurata analisi della gestione delle foreste dell’Isola. Tra i casi più comuni di errore l’inserimento in un solo grande calderone delle guardie del Corpo forestale regionale e dei lavoratori forestali, che, invece, hanno numeri e compiti assai diversificati.
In vista del 2017, quando dovrebbe essere operativo l’accorpamento all’Arma del Corpo forestale dello Stato, così come previsto nella riforma della Pa, abbiamo voluto calcolare costi e numerosità del Corpo regionale, che è escluso dalla riforma, in rapporto alla gestione presente in altre Regioni che, con superficie boscate superiori e unità inferiori, operano ugualmente al meglio e mantengono il loro patrimonio verde in condizioni eccellenti. Risultato? Il solito disequilibrio siciliano, “giustificato” dall’Autonomia regionale.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 04 maggio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus