Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

L'Ars raddoppia gli inutili Cpi
di Michele Giuliano

Arriva l’ok all’assunzione di 1.800 ex sportellisti nei Centri per l’impiego siciliani, i più ingolfati d’Italia con 1.612 dipendenti. Trovato un posto ai clientes entrati senza concorso. In Lombardia solo 544 impiegati

Tags: Lavoro, Disoccupazione, Centri Per L'impiego, Ars



Tutti dentro appassionatamente. I centri per l'impiego presto saranno infarciti di nuovo personale come se gli impiegati attualmente in servizio fossero di per sè pochi. Così ha deciso l’Ars che ha stabilito di far assorbire ai Cpi siciliani i circa 1.800 ex lavoratori degli oramai soppressi sportelli multifunzionali. La norma approvata dall’aula prevede il potenziamento dei servizi di orientamento al lavoro gestiti dai centri per l’impiego. Chiaramente tutto da vedere che cosa si intende per “potenziamento”: cosa dovranno fare questi lavoratori da inserire dal momento che già gli sportelli multifunzionali fiancheggiavano i centri quando erano in vita e, considerata la loro inutilità, sono stati soppressi evitando quindi appesantimenti al bilancio della Regione? L’affiancamento e l'inserimento degli ex sportellisti dovrebbe essere svolto da una società in house della Regione: si pensa possa essere il Ciapi di Priolo.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 10 maggio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus