Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Palermo - Ecco tutti i numeri della Gesap
di Luca Insalaco

La società, partecipata anche da Comune e Provincia, gestisce l’aeroporto Falcone-Borsellino. Uno sguardo approfondito ai dati del bilancio di esercizio relativo al 2008

Tags: Palermo, Aeroporto, Gesap, Roberto Helg



PALERMO – Torniamo a parlare di Gesap, la società che gestisce l’aeroporto “Falcone - Borsellino”, dopo le polemiche sulla privatizzazione della Spa che nelle scorse settimane hanno surriscaldato il clima intorno allo scalo palermitano. Polemiche che hanno interessato anche i risultati raggiunti dal management e la gestione del personale.

Ebbene, bilancio alla mano, il 2008 ha fatto registrare l’assunzione di undici nuovi dipendenti, la cessazione di un impiegato e la promozione di due quadri a dirigenti. I costi per il personale risultano quindi in aumento rispetto all’esercizio precedente: quasi 15milioni contro i 13,5 milioni di euro del 2007. Un costo di produzione che consta delle seguenti voci: salari e stipendi (10,2 mln), oneri sociali (3mln), Tfr (829mila) e altri costi (825mila). Il 2008 si è comunque chiuso con un aumento complessivo dei costi di produzione (servizi, costi per materie prime, per godimento di beni di terzi, etc…), lievitati dai 36,6 milioni di euro del 2007 ai 41,8 milioni dell’ultimo anno. Sono di tutto rispetto anche i cachet degli organi sociali: 471 mila euro vanno agli amministratori (la metà dei quali vanno all’amministratore delegato Giacomo Terranova), 133mila euro ai cinque componenti del collegio sindacale e 55mila euro al revisore contabile.

Era stato il presidente della Provincia Avanti a criticare il management della società, accusandolo di aver prodotto continue “perdite d’esercizio” e di aver alimentato conflitti con i lavoratori. Accuse subito rispedite al mittente dai vertici societari, a cominciare da Roberto Helg, numero del cda di Gesap, che ha dato atto al management “di avere salvato la società dalla bancarotta”.

“Il riferimento a non meglio definiti conflitti sindacali – ha detto Helg - lascia pensare che questi vengano utilizzati da elementi esterni al mondo sindacale della Gesap stessa. Al gruppo sindacale presente in Gesap va, infatti, riconosciuta la grande sensibilità verso i problemi societari per garantire e difendere i posti di lavoro dei dipendenti”.
Meriti ribaditi anche dall’ad. Terranova e dal presidente di Gesap, Rosario Calì, i quali hanno anche ricordato “la crescita dell’occupazione dell’intero sistema aeroportuale”.
 

 
Passegeri. Cifre che fanno ben sperare
 
PALERMO - Trend positivo in termini di traffico per il Falcone–Borsellino.
La Gesap ha registrato nel mese di ottobre 3.670 voli di linea, con una crescita del 2,06 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. È invece pressoché invariato il dato relativo al numero dei passeggeri: quasi 343mila.
Per quanto riguarda poi il dato aggregato, tra gennaio e ottobre i voli di linea sono stati 38.861, con un incremento del 6,37 per cento rispetto al 2008. è positiva anche la performance del traffico aereo complessivo, voce che comprende oltre ai voli di linea anche altre tipologie: in questo caso è stata raggiunta quota 44.826, con un aumento del 2 per cento.
Complessivamente, nei primi dieci mesi dell’anno stati quasi 3,8 milioni i passeggeri in arrivo e in partenza da Punta Raisi. La crescita di passeggeri negli ultimi 5 anni è di circa il 20 per cento.
Lo scalo sarà interessato da lavori di ristrutturazione per 12,2 milioni di euro.

Articolo pubblicato il 24 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus


´╗┐