Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Catania - Stagione balneare, serio rischio di ritardi per completare i lavori
di Desirée Miranda

Programmazione estiva: il tempo utile per ultimare l’iter è di 180 giorni, l’avviso è del 9 giugno. Il Dl 50/2016 prevede che le modalità di invito non possono più essere dirette

Tags: Catania, Stagione Balneare, Plaia



CATANIA - Presentare le iniziative per la stagione balneare, in un comune che si affaccia sul Mediterraneo, è parte della normale amministrazione. A volte però, e sembra proprio questa la situazione catanese, i tempi non sono proprio giusti e così ciò che doveva essere la programmazione estiva 2016 rischia di diventare la programmazione natalizia.
 
Mentre si aspetta l'aggiudicazione definitiva per l'affidamento triennale della gestione delle spiagge libere 1, 2 e 3 alla playa, delle due terrazze al lungomare e dei relativi punti di ristoro e dei parcheggi delle sole spiagge libere, nonché l'assegnazione ad uso parcheggio a titolo oneroso del terreno comunale di viale Kennedy, retrostante il pala ghiaccio, alla ditta Fraggetta Giuseppe e C. che ha offerto un importo di 86.200 euro annui, altra vicenda riguarda alcuni lavori necessari all'inaugurazione della stagione dei bagni al mare. Lo scorso 9 giugno, infatti, è stata pubblicata dall'amministrazione una indagine di mercato per “l'affidamento dei lavori necessari per la stagione balneare 2016”.

“Scopo del presente avviso - si legge sullo stesso - è individuare, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità e trasparenza, la presenza sul mercato di operatori economici interessati ad essere invitati a presentare offerta alla successiva procedura negoziata per l'affidamento dei lavori di che trattasi. Pertanto, con il presente avviso, non è indetta alcuna procedura di gara, ma si tratta semplicemente di un'indagine esplorativa e conoscitiva finalizzata all'individuazione di operatori economici qualificati da consultare”. Per “lavori necessari per la stagione balneare 2016” si intende: sbarramenti a canale e torrente, torrente Fontanarossa – Forcile, canale Cintura - sbocchi a mare stazione centrale, Piazza Europa–Sciascia, lavori riconducibili alla categoria G8. L'appalto sarà affidato con procedura negoziata per un importo presunto di 50.653,45 euro a base d'asta + iva 22%.
 
Nulla di strano fin qui se non fosse che gli operatori economici interessati dovranno far pervenire la manifestazione di interesse completa della dichiarazione del possesso dei requisiti entro il termine perentorio di giorni 15 dalla data di pubblicazione e il tempo utile per dare ultimati i lavori è di 180 giorni. Facendo due brevi calcoli va da se che i conti non tornano: l'avviso è stato lo scorso 9 giugno e quindi i giorni per le manifestazioni di interesse scadono venerdì 24. Dopo di che si inviteranno alla procedura negoziata un massimo di 5 imprese che hanno presentato giusta documentazione.
 
Se le candidature idonee dovessero essere più di 5 verrà eseguito un sorteggio, mentre se ci fosse solo una manifestazione di interesse, la stazione appaltante si riserva la facoltà di procedere all'ulteriore fase della procedura di affidamento con l'unico concorrente partecipante. Se a questi tempi vanno sommati i 180 giorni “utili per dare ultimati i lavori”, come si legge sul bando, i tempi si allungano moltissimo fino ad arrivare a dicembre. Una situazione che il rup Giovanni Origlio spiega con l'esigenza di soddisfare i requisiti di legge. “Abbiamo prima dovuto capire come la legge ci indicava di muoverci dato che il decreto legislativo (50/2016) è stato approvato ad aprile. Abbiamo dovuto fare delle modifiche per le modalità di invito per esempio, che non possono più essere dirette”, spiega. “I tempi comunque implicano anche la manutenzione e il controllo dei lavori per questo i 180 giorni”, aggiunge. In pratica, secondo il rup, i lavori non dovrebbero durare molto e “forse a fine mese riusciamo ad avere la ditta”, e il periodo fino a dicembre dovrebbe essere di salvaguardia, ma comunque se tutto va bene inizieranno a luglio e non si sa esattamente quanto dureranno. Insomma, l'estate è già iniziata per i lavori bisognerà attendere.

Articolo pubblicato il 16 giugno 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus