Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Siracusa - Ritardi per il nuovo ospedale
di Isabella Di Bartolo

La Commissione consiliare lavori pubblici incontra i vertici Asp per discutere del progetto. Il progetto si sviluppa su 108.000 mq e il costo dell’opera sarà di 140 mln

Tags: Siracusa, Ospedale



SIRACUSA - Non c’è pace per il nuovo ospedale di Siracusa. Nei giorni scorsi, la commissione consiliare Lavori pubblici ha incontrato nell’aula del Consiglio comunale i vertici dell’Asp aretusea per discutere del progetto relativo al nuovo ospedale cittadino.
Ed è stato il direttore generale dell’Asp, Salvatore Brugaletta, insieme con quello sanitario Anselmo Madeddu, a fare il punto della situazione: l’Asp è impegnata nella redazione del progetto preliminare dell’opera che, ad oggi, insiste nell’area individuata a suo tempo dal Piano regolatore generale. Estesa circa 108.000 mq, l’area individuata nel progetto si sviluppa nella zona nord tra la traversa Pizzuta e viale Epipoli.

Il costo dell’opera sarà di 140 milioni di euro, 110 derivanti dai fondi ex art. 20 Legge 67/88, e 30 derivanti dall’alienazione di tutti gli immobili attualmente utilizzati e dalla dismissione delle attività in essere. La nuova struttura ospedaliera, alla luce della rimodulazione prevista dal decreto 14.1.2015, prevede 367 posti letto complessivi in luogo degli iniziali 401.

Ai vertici dell’Asp, la Commissione consiliare ha comunicato l’intenzione del Consiglio comunale di valutare anche la fattibilità della realizzazione dell’opera, oltre che nell’area della Pizzuta, in eventuali altre nuove aree già individuate dal settore Pianificazione territoriale del Comune: la prima in contrada Tremmilia, la seconda lungo la strada per Canicattini.

Una vicenda su cui ha acceso i riflettori anche il deputato regionale Vincenzo Vinciullo che nelle scorse settimane aveva dato l’avvio allo sciopero della fame proprio per chiedere chiarezza sull’iter relativo alla nascita del nuovo ospedale in merito al quale aveva avuto rassicurazioni. “Ancora oggi, la commissione Urbanistica non ha preso alcuna decisione in merito all’area dove costruire il nuovo ospedale - dichiara Vinciullo, che è anche presidente della Commissione Bilancio all’Ars insieme con i consiglieri comunali Salvatore Castagnino e Fabio Alota - La motivazione, condivisa dalla maggioranza e dalla neo-opposizione, è che i partiti della maggioranza e quelli dell’opposizione si dovrebbero incontrare prima separatamente e poi tutti insieme.

Teniamo a far sapere che non intendiamo partecipare ad alcuna riunione né con la maggioranza né con l’opposizione né tantomeno con le due parti messe insieme.
 
Non riusciamo comunque a comprendere perché, nonostante l’iter burocratico che doveva seguire la Commissione Urbanistica fosse già stato completato, queste riunioni di partiti non siano state fatte nei giorni precedenti, in modo da poter procedere alla votazione come era stato previsto. Attendiamo la scelta che vorrà fare la commissione consiliare Urbanistica dove noi - hanno concluso Vinciullo, Castagnino e Alota - abbiamo un solo rappresentante che quindi è ininfluente ai fini della scelta dell’area che la maggioranza, a dir poco bulgara, che sostiene questa Giunta comunale potrà prendere serenamente senza inciuci e senza coinvolgere chi come noi è stato sempre all’opposizione di questa amministrazione”.

Articolo pubblicato il 14 luglio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus