Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twittergoogle qds rss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app
Rifiuti, a Crocetta non fanno puzza
di Rosario Battiato

Bilancio fallimentare: quasi quattro anni di annunci, ordinanze e rinvii hanno peggiorato raccolta e smaltimento. Differenziata ferma, impianti energetici zero, pattume ovunque. Su solo le tasse

Tags: Rifiuti, Sicilia, Rosario Crocetta, Vania Contrafatto



PALERMO – Sono giornate frenetiche per i rifiuti siciliani: ieri l’ennesimo incontro romano tra la pattuglia di rappresentanza della Regione, composta da Crocetta, Contrafatto e Pirillo, e il ministro Galletti.
Intanto si lavora sul fronte dell’emergenza. Non ci sarà alcun commissariamento, almeno secondo quanto ribadito ieri dal governatore, mentre da oggi sarà attivo l’impianto di biostabilizzazione della discarica di Gela che aiuterà il sito di Lentini ad alleggerire il suo carico. Sempre per oggi prevista conferenza di servizi per affrontare il tema del potenziamento degli impianti esistenti e la definizione di un piano straordinario.
Entro fine mese l’emergenza potrebbe rientrare, ma quanto tempo passerà prima della prossima?
Crocetta ha avuto quasi quattro anni per tentare di cambiare il sistema, eppure soltanto adesso, vista la pressione di Roma e la disastrosa situazione, sta imprimendo un’accelerazione con un ddl di riforma da presentare la prossima settimana.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 22 luglio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐