Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Mobilità: l'efficienza è un miraggio
di Rosario Battiato

La qualità del Trasporto pubblico locale (Tpl) delle città siciliane ancora molto distante dagli standard europei. Mezzi obsoleti, ritardi e quartieri non collegati. Dimenticate anche le bici

Tags: Mobilità, Trasporti, Sicilia



PALERMO - Non basta soltanto la pigrizia, troppo spesso facilmente attribuita ai cittadini siciliani, per spiegare perché siano così pochi coloro i quali utilizzano i mezzi pubblici al posto dell’auto privata.
All’interno del quadro della mobilità nelle principali città dell’Isola ci sono infatti molti altri elementi che occorre analizzare per comprendere come mai gli standard delle principali città europee siano ancora molto, troppo, lontani. Tra questi occorre prima di tutto prendere in considerazione la qualità del trasporto pubblico locale, fatta di età dei mezzi in circolazione, puntualità nel servizio offerto e copertura delle varie zone delle città. Tanti elementi, insomma, che in Sicilia, come purtroppo accade molto spesso, non sono all’altezza del resto d’Europa.
Si sta cercando di recuperare, è vero. Ma la strada da fare è ancora molta.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 26 luglio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus