Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Nuova proposta sulle Ztl con importanti novità
di Redazione

L’Amministrazione di Palermo ha relazionato in Consiglio

Tags: Palermo, Ztl, Viabilità, Leoluca Orlando, Giusto Catania, Tar



PALERMO - “La priorità assoluta per la vivibilità e la salute dei palermitani è un intervento organico per limitare il traffico e incentivare l’utilizzo di mezzi alternativi alle auto private, accompagnando questi provvedimenti con iniziative legate all’aumento del verde e delle aree del tutto pedonali”. Così il sindaco Leoluca Orlando ha presentato in Consiglio comunale – insieme agli assessori alla Mobilità (Giusto Catania) e all’Ambiente (Sergio Mariono) – la proposta di nuova organizzazione della Ztl centrale.

Tra le novità più significative illustrate dell’Amministrazione, occorre segnalare lo stop al libero ingresso dalle 14,30 alle 15,30, il divieto assoluto per le auto Euro 3 diesel (con contestuale via libera a quelle alimentate a benzina verde), pass annuale vietato a chi non lavora o non risiede in centro e agevolazioni per le fasce meno abbienti.

“Con questa proposta – ha spiegato il primo cittadino - veniamo anche incontro ad alcuni dei rilievi sollevati dal Tar e dal Cga, fermi restando i capisaldi del provvedimento di quest’ultimo organismo che ha sancito la correttezza formale dell’operato della Giunta.
Con questo pacchetto di proposte uniamo l’esigenza della lotta al traffico e all’inquinamento con l’esigenza di una sostenibilità sociale della Ztl”.

“Grazie agli studi condotti nei mesi successivi al pronunciamento del Cga - ha aggiunto l’assessore Catania - sappiamo con certezza scientifica che vi è una sovrapposizione fra aree a maggior traffico e aree maggiormente inquinate. Oggi, anche grazie a questi studi siamo in grado di presentare una proposta organica, che se da un lato irrigidisce i parametri per disincentivare l’uso dell’auto privata, dall’altro compie un grande passo per incentivare l’uso dei mezzi pubblici, con abbonamenti a costi irrisori per coloro che hanno necessità di accesso alla Ztl per motivi di lavoro o salute.

Per l’assessore Marino, i palermitani sono di fronte “a un momento importantissimo per la vivibilità della città, ma anche per lo sviluppo di una nuova cultura del vivere gli spostamenti individuali”.

“Stiamo proponendo ai cittadini – ha concluso - una vera alternativa all’auto privata, costruendo un percorso e un piano che possono davvero cambiare il volto di Palermo e le abitudini dei palermitani, verso stili di vita più sostenibili e più salutari”.

Articolo pubblicato il 27 luglio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus