Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Rifiuti, ribadito il no di Torino alla Sicilia
di Redazione

Assessore Giannuzzi: “Non ci sono stati atti formali”. In disaccordo il presidente del Consiglio comunale

Tags: Rifiuti, Sicilia, Torino



TORINO - Il Comune di Torino ribadisce il suo no ai rifiuti dalla Sicilia, regione che si trova in emergenza e che, secondo il volere del Governo, dovrebbe inviare all’inceneritore del Gerbido 15.000 tonnellate di rifiuti non differenziati. A confermare la posizione espressa dal sindaco Chiara Appendino, è stata oggi, in Consiglio comunale, l’assessora all’Ambiente, Stefania Giannuzzi.

“La città non è ancora stata informata”, ha detto l’assessora, che ha poi aggiunto:”non ci sono stati ad oggi atti formali” e che comunque la città dirà no nonostante il ministro dell’Ambiente Gianluca Galletti abbia accusato il M5S di muoversi ancora come in campagna elettorale. Giannuzzi ha ribadito l’intenzione di voler invece incrementare la raccolta differenziata “che entro 5 anni dovrà passare dal 43% al 65%”.

Di parere opposto il vicepresidente del Consiglio comunale, Enzo Lavolta (Pd): “Il Gerbido potrebbe benissimo accogliere i rifiuti dalla Sicilia come già fa con quelli liguri”. Solidale con il M5S la Lega Nord.

Articolo pubblicato il 30 luglio 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus