Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Regione: a 118 clientes 41 milioni di euro
di Raffaella Pessina

Tabella H. Riappare nella Finanziaria 2010.
Chi prende di più. Per il Fondo speciale dello sport ben 5,2 milioni di euro, e non solo. Ci sono pure 324 mila euro al club Amatori sport di Ct e più di 1 mln a società professionistiche e non.
Anche nel 2009. Con un decreto di variazioni al Bilancio pubblicato sulla Gurs n. 40 del 28 agosto 2009 era stato fatto salvo l’elenco dei beneficiari di quest’anno per 78,3 milioni di euro.

Tags: Tabella H, Finanziaria, Bilancio



PALERMO - Torna alla ribalta la “Tabella H”, quell’allegato alla finanziaria regionale che è  diventato per tradizione la fonte di finanziamento delle associazioni che fanno capo o che sono sponsorizzate da questo o da quel partito politico.
Per il 2010 la tabella H stanzia 40 milioni e 645.000 euro. Insieme con i disegni di legge di bilancio e finanziaria deve passare al vaglio della Commissione legislativa Bilancio dell’Ars, presieduta da Riccardo Savona, e quindi in Aula. Si riscontra in generale una riduzione degli importi a favore dei vari clientes, ma mai a un taglio netto. Per non perdere l’appoggio del bacino di riferimento. E così se l’anno scorso al Fondo speciale per lo sport andavano più di 7 milioni di euro, nella nuova previsione vanno 5,2 milioni. Praticamente i più fortunati della classifica stilata qui a fianco. Su 41 milioni stanziati, ben 26 vanno ai primi 21 clientes della nostra classifica.

Nella rubrica Presidenza della Regione sono previsti stanziamenti per 2 milioni e 240 mila euro, spalmati su 12 capitoli di spesa. Tra questi vi è il Coppem – Comitato permanente di partenariato dei poteri locali e regionale, di cui è presidente dal 12 dicembre 2008 Raffaele Lombardo e le 4 associazioni che lo scorso anno avevano ottenuto complessivamente 296.000 euro (Isel, Amnesty, Carrefour, Club Mediterraneo Ustioni).

Sopra i centomila euro è il contributo per il Centro scientifico Ettore Maiorana di Erice che fa capo ad Antonino Zichichi (266.000 euro) e per la Fondazione Fulvio Frisone il cui presidente è il senatore Salvo Fleres del Pdl (324.000 euro).

Alla voce Attività Produttive stanziati 1 milione e 426.000 euro, gran parte dei quali alle associazioni di assistenza delle cooperative (1.296.000 euro) e 130.000 alla associazione lapidei (Marmi). Niente al Ciem che va in liquidazione.
Ben 39 capitoli di spesa per la rubrica Beni Culturali che stanzia 7 milioni e 241 mila euro. Rispetto all’anno scorso il regalo è meno voluminoso ma è assicurato: la Scuola di Fisica Ettore Maiorana passa da 540.000 euro a 389.000 euro; riduzione a 408.000 euro per le associazioni culturali in genere; 130.000 euro all’Istituto Gramsci vicino alla sinistra; da 360.000 euro a 250.000 euro per la Fondazione Ignazio Buttitta.

Per le politiche sociali si può citare il Centro Regionale Helen Keller (unione italiana ciechi Messina) che da 1.013.00 euro ne ottiene 730.000 euro. 3.763.000 euro vanno alla formazione professionale di vario genere: dagli orti botanici al centro studi nuove religioni.

Alle associazioni del campo agricoltura e alimentari vanno 5 milioni e 402.000 euro. Da notare la riduzione del contributo generico ad associazioni venatorie e ambientaliste quest’anno pari a 648.000 euro (l’anno passato le associazioni avevano ottenuto 900.000 euro). Il capitolo della sanità registra uno stanziamento di  3.801.000 euro. Per il Centro Neurolesi di Messina 1 milione 296.000 euro e 14.000 euro per l’Associazione bambini cardiopatici di Palermo. La rubrica più corposa è quella del Turismo (sport e spettacolo).

Ci sono tutti rispetto al 2009, anzi quattro in più. E così alla Sagra del Mandorlo di Agrigento, assegnati 525.000 euro, e all’Ente Autodromo di Pergusa  583.000. Assicurati sempre i contributi per il Club amatori sport di Catania che passa da 450.000 euro dello scorso anno a 324.000 euro.

La storia della ormai famigerata Tabella H è piuttosto travagliata: soprattutto lo scorso anno quando il Governo Lombardo decise di abolirla con l’Art. 77 della finanziaria, che poi venne impugnato dal Commissario dello Stato Alberto di Pace. L’impugnativa ha di fatto cancellato i capitoli relativi e ha fatto rivivere la Tabella H. In seguito il Governo ha approntato un apposito disegno di legge (n. 457 del  18 agosto 2009 poi ritirato a novembre) con il quale aveva rivisto tutti gli interventi che erano stati inseriti nella Tabella H ma era stato stoppato. Già il 16 luglio di quest’anno l’assessorato al Bilancio con un decreto di variazione al Bilancio, pubblicato sulla Gurs n. 40 del 28 agosto, è intervenuto nella materia dei contributi a enti e associazioni, garantendo anche per il 2009 a 122 clientes un sicuro contributo per un totale di 78.395.000 euro.
 

Articolo pubblicato il 27 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus