Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Green cities, disastro siciliano
di Rosario Battiato

Aree verdi quasi dimenticate, mobilità insostenibile ed efficientamento energetico degli edifici pubblici all’anno zero. Copiare i modelli virtuosi del Nord Italia per iniziare a colmare il gap

Tags: Efficienza Energetica, Enea, Energia, Sicilia



PALERMO - Una città con numerosi spazi verdi, curati e a disposizione dei cittadini; un centro con servizi di mobilità innovativi e a impatto ambientale pari allo zero; un luogo in cui gli edifici pubblici sono dotati di impianti di energia rinnovabile, per abbattere non soltanto le emissioni, ma anche i costi della bolletta. Questo è ciò che aspirano a essere le grandi città italiane ed Europee, ed è ciò che le principali città siciliane sono ancora ben lontane dal diventare.
I virtuosi esempi del resto del Paese e del Continente sono infatti lontani anni luce, e se paragonati alla situazione di alcune città siciliane possono addirittura sembrare invenzione di qualche bravo scrittore di fantascienza.
La realtà, purtroppo, è che è la Sicilia a essere ferma all’età della pietra e per recuperare il tempo perduto è necessario iniziare subito a correre.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 09 agosto 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐