Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Catania - Tondo Gioeni, progetto collegamento tra le vie Castorina e Neri
di Desirée Miranda

L’intervento, per cui sono stati stanziati 860 mila €, dovrebbe facilitare la circolazione nella zona del tondo Gioeni. Bosco: “All’apposizione di tutte le firme di cessione dei terreni, si procederà con il bando”

Tags: Catania, Tondo Gioeni



CATANIA - “Sul tondo Gioeni è in corso il progetto per il collegamento con via Castorina. - afferma l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Catania Luigi Bosco -. Abbiamo già l’approvazione del progetto in linea tecnica e sono in corso le cessioni volontarie dei terreni che servono per eseguire i lavori”.

Il progetto a cui fa riferimento l’assessore Bosco è quello per il collegamento tra via Castorina e via Neri inserito nel piano triennale delle opere pubbliche 15/17 come già era stato fatto per quello 12/14 e prevederebbe la bonifica del sottopasso che collega via Castorina a via dei Salesiani e via San Filippo Neri nei pressi di via Giuffrida e dovrebbe prevedere due corsie con annessi marciapiedi.

Un progetto che secondo l’assessore Bosco dovrebbe di molto facilitare la viabilità nella zona del tondo Gioeni e per cui sono stanziati 860 mila euro che servono sia per le espropriazioni che per la realizzazione dei lavori. Un progetto che arriva a tre anni dall’abbattimento del ponte e che non solo rappresenta una piccola tranche dei lavori che avrebbero dovuto trasformare la zona, soddisfa solo in parte l’aspetto funzionale della scorrevolezza del traffico e per nulla quello estetico. Il progetto è definitivo e le procedure sono in atto, ma poiché non ancora tutte le firme per la cessione della proprietà dei terreni al Comune sono state apposte, i tempi per la pubblicazione del bando, che è il passo successivo, non si conoscono.

“Siamo in una fase in cui, come dire, la palla è in mano ai privati che stanno raccogliendo tutti i documenti relativi alla loro proprietà e procedere con la cessione”, afferma ancora Bosco. L’assessore ai lavori pubblici si dice comunque fiducioso che tra la fine dell’anno e l’inizio del 2017 si potrà procedere alla pubblicazione del bando poiché “tutti i privati si sono dimostrati estremamente disponibili e poiché abbiamo già l’80% delle disponibilità potremo fare presto. In Italia però le procedure per le gare pubbliche sono complesse e anche la nuova legge in alcuni casi complica troppo le cose per questo, insieme a un gruppo di studiosi di cui faccio parte, presenteremo al ministro dell’Interno dei correttivi per rendere le procedure più chiare e sicure dai rischi di infiltrazioni”, commenta l’assessore Bosco. E se ci sono delle notizie per la viabilità non è ancora chiaro cosa accadrà dal punto di vista estetico.

Si era pensato a un concorso di idee che però ad oggi non ha visto la luce e il problema, secondo Bosco è, come spesso accade, burocratico. “Abbiamo avviato una gara per mettere in opera il progetto che ha donato al Comune l’architetto Matteo Arena prima di morire, ma purtroppo ci sono stati dei ricorsi che hanno bloccato tutto”, spiega ancora l’assessore ai lavori pubblici Luigi Bosco. Nonostante i ricorsi, però, secondo quanto spiega Bosco, “dovremmo essere pronti alla firma del contratto che stipuleremo sotto le riserve di legge”.

Articolo pubblicato il 11 agosto 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus