Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Beni culturali da salvare, questi sconosciuti
di Isabella Di Bartolo

Fallimento Art Bonus in Sicilia. Regione e Comuni non pubblicano le liste con i monumenti da restaurare. Dieci richieste d’intervento in tutta l’Isola. E i sovrintendenti non cercano i mecenati

Tags: Beni Culturali, Art Bonus, Sicilia, Turismo



La strada è tutta in salita per favorire il mecenatismo in Sicilia. Basta guardare il sito del ministero dei Beni culturali per accorgersene: rispetto alle altre regioni più virtuose nella ricerca di sponsor privati per valorizzare il patrimonio, l’Isola arriva in ritardo.
La Regione siciliana ha solo di recente avviato l’iter per agevolare il supporto dei privati nella gestione del patrimonio culturale dell’Isola nonostante le precarie, annose, condizioni in cui versi buona parte del tesoro artistico, archeologico e architettonico siciliano.
Da poche settimane, proprio per attrarre l’interesse dei privati, sono state pubblicate sul sito del dipartimento ai Beni culturali e identità siciliane le schede tecniche degli istituti periferici relative ai progetti per i quali si ritiene possibile ricorrere alla sponsorizzazione o alla erogazione liberale: “Art bonus”, appunto. Ma le risposte sono ancora poche.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 19 agosto 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus