Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Trapani - Per l'aeroporto futuro in rampa di lancio
di Redazione

Soddisfazione del sindaco Damiano per i nuovi collegamenti in arrivo

Tags: Trapani, Aeroporto



TRAPANI – La decisione di Ryanair di investire con decisione sull’Italia produrrà ricadute positive anche sugli scali isolani, con un potenziamento delle rotte che coinvolgerà sia lo scalo di Palermo che quello di Trapani.

Una notizia importante soprattutto per lo scalo trapanese, che nell’ultimo periodo è stato al centro di notizie incerte circa il proprio futuro. Ieri, la decisione della compagnia irlandese ha dato nuovo slancio alla struttura di Birgi, dando vita a commenti animati da grande soddisfazione. Fra tutti, occorre menzionare quelli del sindaco di Trapani, Vito Damiano, che ha sottolineato l’importanza dello scalo e dei nuovi collegamenti per tutta l’economia del territorio.

“La scelta operata da Ryanair – ha detto - di istituire per il 2017 il collegamento Trapani-Praga è motivo di soddisfazione per il rilancio del nostro aeroporto, per il quale si sta impegnando con serietà ed efficacia Airgest, società che gestisce lo scalo trapanese”.
Secondo Damiano, quella presa dalla compagnia irlandese “è una decisione che va in controtendenza rispetto alle nefaste previsioni (chiusura dell’aeroporto, abbandono dello scalo da parte degli operatori, collasso dell’economia turistica locale) che ormai da anni sono state costantemente alimentate dalla stampa locale e che non hanno certamente facilitato i rapporti fra la società di gestione e le compagnie di volo”.

“I Comuni hanno fatto la loro parte – ha sottolineato - anche quella della soppressa Provincia e della Regione, dimostrando sensibilità e impegno, anche economico, verso la delicata problematica che oggi vede il territorio ripagato di un’attenzione insperata”.
“Piuttosto che piangere e lagnarci, facendoci del male – ha concluso il primo cittadino del capoluogo - dobbiamo unire le forze e concentrare gli sforzi, assieme alle componenti private, per l’ulteriore sviluppo del nostro territorio”.
 

Articolo pubblicato il 19 agosto 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐