Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Tanta energia in poco spazio. Economica, sicura e soprattutto pulita
di Roberto Agati

In Sicilia cresce il mercato del Gpl. è la fonte più pulita dei combustibili fossili che coprono l’86% dei consumi energetici. È utilizzato sia in ambito domestico che in diversi settori e processi industriali

Tags: Energia, Ambiente, Gpl



PALERMO - Cresce il mercato del GPL in Sicilia, ma la Regione (adeguamento della propria normativa  a quella nazionale) non procede alla stessa velocità. Esiste infatti un’anomalia legislativa, evidenziata più volte dagli operatori di settore, che riguarda l’attuazione del decreto legislativo n.128 del 22 febbraio 2006 (riordino della disciplina relativa all’installazione e all’esercizio degli impianti di riempimento, travaso e depositi del GPL nonché all’esercizio dell’attività di distribuzione e vendita di gas di petrolio liquefatti).
 
Tale normativa, introdotta allo scopo di assicurare adeguati livelli di sicurezza e garantire il miglior servizio all’utenza, stabilisce una serie di obblighi: dimensioni minime dei nuovi impianti per il rilascio delle autorizzazioni, prevenzione incendi e divieti ad es. imbottigliamento di GPL al di fuori degli impianti autorizzati e conseguente distribuzione e vendita di GPL in serbatoi installati presso i consumatori finali, oltre a importanti norme in materia di : collaudo e riempimento delle bombole, formazione degli addetti, assicurazione della responsabilità civile. All’articolo 18, la legge disciplina compiutamente le varie ipotesi di reato amministrativo e penale e le relative sanzioni.

La Sicilia è l’unica regione italiana dove la normativa in esame è stata recepita solo parzialmente con la circolare n.16 del 24 ottobre 2006 dell’Assessorato all’Industria che cita testualmente “… nell’attesa di una revisione della normativa regionale, permangono, ove esistenti, le vigenti norme di settore”, cioè la legge regionale n.97 del 5 agosto 1982, che al titolo II si limita a disciplinare i criteri per le concessioni relative a depositi di oli minerali e stabilimenti di imbottigliamento del GPL. Nonostante la lacuna legislativa che permane da qualche anno, alcune società operanti nel settore del GPL hanno ottenuto importanti performance di sviluppo e di crescita, rispettando comunque la normativa nazionale nel pieno rispetto dell’utente finale.
 
Il mercato del GPL in Sicilia cresce certamente per la dinamicità e professionalità del settore ma il prodotto GPL ha caratteristiche e utilizzi che ne facilitano il successo. Insieme al Gas Naturale infatti, è la fonte più pulita dei combustibili fossili che coprono l’86% dei consumi energetici in Italia ed è una miscela di idrocarburi di propano e butano che si estrae per il 60% da giacimenti di gas naturale e per il restante 40% dalla raffinazione del petrolio. Le emissioni in atmosfera di biossido di carbonio (CO2) sono limitate e la presenza di piombo, benzene e ipa è pressoché nulla. Quasi completamente assente lo zolfo. è tanta energia in poco spazio,sempre pronta, facile da utilizzare, alto potere calorifico, resa costante, economica, sicura e pulita.
 Il GPL è utilizzato in ambito domestico (riscaldamento,condizionamento e acqua calda) e in diversi settori e processi industriali (essicazione, ossitaglio, ceramica, edilizia, allevamenti, agricoltura, ecc.).

Interessanti gli incentivi statali a sostegno (fasce climatizzate e defiscalizzato per industria). Nei trasporti, inoltre, i motori alimentati a GPL non subiscono le note limitazioni di traffico. Il GPL, 3% dei consumi energetici nazionali e il GPL Sicilia 9,5% del mercato GPL Italia, è una fonte energetica importante che rivendica a buon diritto un posto di rilievo all’interno di un mix energetico equilibrato e rispettoso delle risorse della nostra regione Sicilia.

Articolo pubblicato il 28 novembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Ricerca e innovazione, le fonti rinnovabili entrano di diritto nelle abitazioni -
    A Milano, tre fiere di settore hanno messo in mostra il meglio della produzione mondiale di energia a basso impatto. I Piani Casa rappresentano uno stimolo all’utilizzo domestico di pannelli, solare termico e minieolico
    (28 novembre 2009)
  • Lampade fluorescenti: rischio elettrosmog -
    Dall’1 settembre, per volere dell’Ue, non possono più essere prodotte le vecchie lampadine elettriche a incandescenza.  Meglio evitare l’impiego di tali lampadine in locali che prevedono l’illuminazione nelle vicinanze della testa
    (28 novembre 2009)
  • Energia pulita prodotta dal mare. Progetto di ricerca nello Stretto di Me -
    Lo Stretto è l’unico angolo di mare in Italia con una velocità massima di sei nodi, 11 km/h. Un progetto simile in Portogallo. I primi test sperimentali risalgono agli anni compresi tra il 1993 e il 1998. Ma oggi frena la burocrazia
    (28 novembre 2009)
  • Tanta energia in poco spazio. Economica, sicura e soprattutto pulita -
    In Sicilia cresce il mercato del Gpl. è la fonte più pulita dei combustibili fossili che coprono l’86% dei consumi energetici. È utilizzato sia in ambito domestico che in diversi settori e processi industriali
    (28 novembre 2009)


comments powered by Disqus

´╗┐