Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Dalla Regione 1,9 milioni di euro per potenziare le attività sportive
di Elio Sofia

E' stato approvato il 2 agosto il Piano di riparto dei contributi per la stagione sportiva 2016. La parte del leone la fa il calcio (192.000 €), fondi anche per badminton e ping pong

Tags: Sport, Sicilia



CATANIA – Approvato lo scorso 2 agosto il Piano di riparto dei contributi destinati al potenziamento delle attività sportive isolane per la stagione sportiva 2016, ai sensi degli artt. 13 e 14 della L.R. n.8 del 16 maggio 1978 e ora in attesa di pubblicazione in gazzetta Ufficiale. Si tratta dei contributi che la Regione siciliana destina per un ammontare totale di 1,973 mln di euro per il potenziamento delle attività sportive in Sicilia per la stagione 2016.

Le risorse stanziate serviranno a coprire le spese per la gestione e l’affitto delle sedi sociali, dei centri tecnici e degli impianti sportivi; ma anche il semplice abbigliamento e le attrezzature sportive oltre che il pagamento dei compensi previsti per tecnici, allenatori, atleti, giudici e collaboratori vari. Con le somme percepite si potranno coprire anche le spese per le trasferte e per la partecipazione alle diverse manifestazioni sportive non tralasciando le spese previste per le assicurazioni, le spese medico assistenziali e medico sportive. Entro 45 giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale sarà possibile per i beneficiari inviare le istanze con la relativa documentazione.

Le federazioni sportive nazionali (39 sigle), delle discipline associate (12 sigle) e delle benemerite (5 sigle) riconosciute dal Coni, attraverso i propri comitati regionali si aggiudicano la somma più consistente dei finanziamenti per un ammontare di 1 milione e 302 mila euro pari al 66% del totale stanziato. Come previsto la Federazione italiana giuoco calcio (Figc) incamera la quota più consistente di contributi per un totale di 192 mila euro, a seguire i contributi per la federazione pallavolo (Fipav) con 81.898 mila euro e i 71.993 per la federazione ciclistica (Fci). Il nuoto potrà contare per il 2016 su un contributo di 63.453 mila euro mentre il basket (Fip) si aggiudica 51.151 mila euro.

Due seguitissimi sport isolani come il rugby, la Fir si aggiudica 27.376 mila euro, e la premiatissima compagine olimpica della scherma siciliana, la Fis conterà su 26.836 mila euro, avranno meno soldi rispetto ad altre federazioni come quella del badminton (Fiba – 29.468 mila euro) e quella del tennis da tavolo (Fitet), infatti il movimento del ping pong isolano potrà contare su ben 35.109 mila euro.

Una quota pari al 12% pari a 236.760 mila euro del totale stanziato sarà destinato al Coni per la realizzazione di progetti innovativi a sostegno dell’inclusione sociale e della pratica sportiva nelle scuole.

Altra quota pari al 18% (335.140 mila euro) servirà a sostenere le attività dei quindici enti di promozione sportiva riconosciuti dal Coni, tra queste troviamo le Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani (U.s. Acli) che avranno un finanziamento di 22.782 mila euro e le Polisportive Giovanili Salesiane (PGS) che avranno 25.232 mila euro.

Infine una quota pari al 4% (78.920 mila euro) è stata destinata alle undici federazioni del Comitato paralimpico.
Tutti coloro i quali risultano essere beneficiari, inclusi nel piano di riparto dovranno trasmettere agli uffici dell’assessorato del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo (per mezzo raccomandata o brevi manu) le attestazioni per le spese sostenute; la Regione potrà effettuare delle verifiche ed eventualmente in caso di difformità revocare i contributi stanziati.

Articolo pubblicato il 25 agosto 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus