Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Da settembre sanità siciliana a lavoro per nuove assunzioni
di Redazione

Gli ospedali e i servizi territoriali avranno nuovi operatori per ridurre la carenza d’organico. Completata la programmazione della nuova rete ospedaliera in Sicilia

Tags: Sicilia, Sanità, Baldo Gucciardi



CATANIA - “Quello della sanità in Sicilia è uno stato di salute molto buono. Abbiamo completato la programmazione della nuova rete ospedaliera in coerenza con il decreto ministeriale Lorenzin e stiamo alimentando una svolta di grande innovazione di allineamento della Sicilia ai servizi sanitari delle regioni più importanti e più avanzate”. Lo ha detto l’assessore regionale alla Sanità, Baldo Gucciardi, a margine del convegno organizzato dal Pd nell’ambito della Festa nazionale dell’Unità in programma a Catania. “Sono fiducioso perché da qui a qualche giorno finalmente - ha aggiunto l’assessore - presenteremo il nuovo piano che ha avuto già la verifica positiva da parte del tavolo del ministero della salute e dell’Economia. A settembre andremo avanti con le prime immissioni di servizio a tempo indeterminato dopo tantissimi anni. Sapete bene che il decreto Balducci ha bloccato nel 2012 ogni tipo di assunzione fino a quando non si sarebbe rimodulata la rete ospedaliera. Gli ospedali e i servizi territoriali avranno così nuovi operatori del settore sanitario e a ridurre la carenza d’organico” ha concluso Gucciardi.

“Nel Mezzogiorno la sanità ha avuto una storia molto complicata, sta risalendo la china con grande determinazione anche alla luce di una situazione finanziaria altamente complicata”. Lo ha detto il sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, sempre a Catania. “I dati parlano del fatto che il lavoro che si sta facendo nel settore sanita’ in Sicilia - ha continuato il sottosegretario - sono allineati agli standard e agli orientamenti anche nazionali. Noi speriamo che a breve anche la Sicilia possa uscire da una lunga fase di piani di rientro e anche del blocco del turn over per spingere in avanti il settore sanitario”. Alla domanda cosa sta facendo il Governo Renzi per il settore sanità in Italia, De Vito ha risposto: “Il Governo investe sulla sanità con i nuovi livelli essenziali di assistenza e investendo sui fondi innovativi come quelli per l’epatite C, il nuovo nomenclatore tariffario. Sono tutti atti approvati dal Governo che si attendevano da moltissimi anni e che vanno nella direzione di dare risposte nuove a nuovi bisogni dei cittadini” ha concluso De Vito.

Articolo pubblicato il 31 agosto 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus