Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Corsi di formazione al via, partenza prevista ad ottobre
di Michele Giuliano

Le rassicurazioni dell’assessore che conferma l’avvio per l’autunno per le attività tradizionali. Quasi mille progetti presentati per l’Avviso 8; prima ancora si parte con l’Avviso 4

Tags: Formazione, Bruno Marziano



PALERMO - Il mondo della formazione professionale in Sicilia sembra finalmente vicino ad un nuovo inizio. Ancora solo dichiarazioni e rassicurazioni, purtroppo, da parte dell’assessore regionale Bruno Marziano, ma che lasciano ben sperare gli operatori fermi da parecchi mesi, per un ritorno al lavoro nell’ormai imminente autunno.

Un ritorno che sembra ormai una chimera, dopo annunci mirabolanti di soluzioni definitive e, nella realtà dei fatti, il susseguirsi di avvisi, errori e ritiri, che hanno portato al trascorrere dei mesi senza giungere ad una risoluzione dei fatti. Un ritardo che nella vita di tutti i giorni si traduce nella disperazione degli operatori rimasti senza lavoro, in balìa degli eventi insieme alle famiglie.

L’avviso 4, che propone corsi da 900 ore per qualifiche relative al cosiddetto “obbligo formativo”, per un valore economico totale di quasi 36 milioni e mezzo di euro, dovrebbe essere sbloccato a brevissimo. Si tratta di corsi formativi per figure tradizionali quali cuochi, parrucchieri, estetiste, pensati per i giovani che decidono, dopo la scuola dell’obbligo, di continuare il proprio percorso piuttosto che in una scuola superiore, presso gli Enti di formazione che propongono una preparazione più pratica e diretta.

Questi corsi prevedono anche lo svolgimento di stage nelle aziende, fornendo così ai giovani l’opportunità di entrare in contatto con il mondo del lavoro, con la possibilità effettiva di trovare una occupazione. Le qualifiche disponibili “erano quelle previste prima dell’approvazione del repertorio delle qualificazioni professionali – dichiara l’assessore regionale alla Istruzione e Formazione professionale, Marziano – con il quale abbiamo invece voluto adeguare la proposta formativa agli standard europei”.

Sono stati selezionati per lo svolgimento dei corsi appena descritti 20 enti, e la procedura preliminare per l’effettivo avvio dei corsi sarebbe ormai in dirittura d’arrivo, visto che, dice l’assessore, mancano “pochi giorni per l’accreditamento di un solo ente”.

Ancora in stallo anche l’Avviso 8, che, con un valore economico di 136 milioni di euro è cruciale per il comparto, ormai in attesa di risposte da fin troppo tempo, con intere famiglie sul lastrico per il mancato pagamento di stipendi ed emolumenti ormai da oltre un anno. Proprio i fondi dell’Avviso 8 sono quelli che permetterebbero a buona parte degli operatori di tornare a lavoro e agli enti di riprendere le attività, sbloccando di fatto l’erogazione delle mensilità arretrate. I progetti presentati per la valutazione prima della scadenza del bando, segnata per i primi di luglio e poi rimandata alla fine dello stesso mese, sono stati 923.

Tra pochi giorni, ai primi di settembre, dovrebbe essere reso disponibile l’elenco dei progetti ammessi e degli esclusi, e quindi da quel momento sarà possibile avviare la procedura per eventuali ricorsi e tutto ciò che viene a seguire. Se i tempi, così come sono stati dichiarati, saranno rispettati, sarà possibile avviare le attività formative entro la fine di ottobre.

“In questo modo – dice sempre l’assessore Marziano – vogliamo allineare la formazione alla scuola ordinaria”. Una condizione che sarebbe ottimale per lo svolgimento delle attività, sia per gli operatori che per gli allievi dei corsi, che spesso hanno difficoltà, soprattutto se donne, a far quadrare impegni familiari con la volontà di frequentare e aggiornare le proprie competenze per rendere il proprio profilo maggiormente spendibile sul mondo del lavoro.

Articolo pubblicato il 01 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐