Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Dalla vita reale alla vita connessa
di Elio Sofia

Sono sempre di più i servizi digitali protaognisti della vita quotidiana del nuovo consumatore 2.0. La digital economy come unica possibilità alla contrazione dell’economia

Tags: Smartphone



CATANIA – “Dalla vita reale alla vita connessa il passo è smart”. In tempo di crisi, sviluppare metodi di sopravvivenza alternativa al rincaro dei prezzi e del costo della vita non risulta essere solo dovuto, ma risulta rivoluzionario. La digital economy si presenta sotto questi aspetti come l’unica possibilità alla contrazione economica. Anche da noi la realtà della digitalizzazione dei servizi offre un contributo fondamentale alla vita di tutti giorni.

Così possiamo immaginare una giornata tipo dell’uomo 2.0 zero sempre connesso. La sveglia al mattino non è più con l’obsoleta radiosveglia ma con il nostro smartphone, al quale segue una colazione con caffè preparato dalla macchinetta che memorizza la nostra sveglia per farci trovare il nostro amato caffè o cappuccino già pronto “What else?”

La rassegna stampa ormai la si fa dal proprio Ipad, dove è memorizzata tutta la nostra cronologia e le nostre preferenze per rimanere sempre aggiornati su tutti gli eventi e le notizie di nostro interesse.

Andare a lavoro non è più uno stress, addio imbottigliamento nel traffico nella solitudine del proprio abitacolo; le parole d’ordine oggi sono bike sharing per i più green, il car sharing per chi al desidero di possedere una macchina con i relativi costi di gestione preferisce la flessibilità e la libertà del noleggio, e il più innovativo car pooling, il metodo di condivisione del viaggio, anche per andare a lavoro tra colleghi o amici che condividono lo stesso tragitto abbattendo i costi di benzina e parcheggio rimanendo in compagnia.

La pausa pranzo ha sostituito il solito triste tramezzino del bar all’angolo, trasformandosi nella possibilità di mangiar sano e di gusto e comodamente dalla propria postazione lavorativa usufruendo dei vari servizi di food delivering che portano a domicilio/ufficio il tuo pranzo dal ristorante preferito attraverso una semplice app.

Poco tempo per andare a fare la spesa? Basta collegarsi a internet e fare la lista della spesa presso i supermercati che offrono il servizio di home delivery che consentono di dire basta alle file alle casse e soprattutto basta al carico e scarico della spesa su e giù dalle scale del proprio appartamento, occupandosi loro stessi della consegna a domicilio.

Il tempo libero dedicato allo sport è condiviso con il nostro orologio digitale da polso, vero e proprio personal digital trainer, che memorizza tutte le nostre informazioni aggiornandoci sullo stato della nostra salute, tra battiti cardiaci, tragitto percorso e calorie perse.

La possibilità di risparmio nell’era digitale sono molteplici e le occasioni corrono tutte in rete. Partecipare e aggiudicarsi delle aste su portali come ebay o le occasioni giornaliere proposte da amazon  danno l’occasione di risparmiare significativamente, trovando ciò che da tempo sognavamo o ciò di cui non immaginavamo mai un giorno di entrare in possesso; perché non sempre si compra ciò che è effettivamente utile ma come ammoniva Oscar Wilde la tentazione del superfluo ha la meglio specie se a portata di un semplice click.

Anche partecipare ad una lista regalo ormai è digitale e non occorre far altro che collegarsi ai siti che offrono liste regalo digitali e sottoscrivere la propria quota regalo o individuare l’oggetto inserito in lista.

La giornata volge al termine e fatto rientro a casa, trovarla buia e fredda e aspettare che si riscaldi è ormai un ricordo del passato, dal nostro smartphone possiamo “programmare” il rientro a casa, programmando l’accensione dei riscaldamenti e anche dell’impianto di illuminazione giusto in tempo per mettersi davanti alla nostra smart tv che ha registrato da sola la nostra serie televisiva preferita o rivederla on demand.

Una vita digitale è sicuramente un risparmio di tempo, di soldi e di energie, ma si spera che il tempo recuperato possa essere speso in quel che rimane della vita reale e nella possibilità di provare ancora vere emozioni, come quelle di una volta, per tutto il resto basta un click.

Articolo pubblicato il 01 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus