Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia  su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

In Sicilia l'evasione è di casa
di Rosario Battiato

Mef: i cittadini dei comuni siciliani tra i più poveri d’Italia in base ai dati delle dichiarazioni dei redditi 2014. Sproporzione consumi-redditi ed elevato ammontare di imposte non pagate

Tags: Evasione, Fisco



PALERMO - Quanto incide il lavoro sommerso sull’andamento dell’economia siciliana?
Stando ai dati contenuti nelle dichiarazioni dei redditi 2014 dei contribuenti siciliani, nell’Isola predomina una fascia di reddito tra 10 e 15 mila euro, un insieme che comunque non esaurisce la varietà dei centri isolani, con eccezioni sia in eccesso che in difetto.
Ma la nostra analisi non può esaurirsi al dominio del Fisco nazionale, visto che soprattutto al Sud esiste un alto tasso di evasione, che inevitabilmente incide sulla condizione generale.
Una tesi confermata dal terzo dato utile alla nostra indagine, vale a dire quello sui consumi medi delle famiglie isolane, i quali presentano numeri che di fatto confermano la porzione rilevante rivestita dal lavoro sommerso.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 08 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus