Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Intesa Stato-Regione, Partecipate via
di Raffaella Pessina

Tagliare quelle con meno di un mln di fatturato, i doppioni e quelle che si occupano di ambiti non consentiti. Sicilia: con il nuovo Dlgs, cancellare cinque società e 55 poltrone

Tags: Partecipate, Istat, Sicilia



La Regione siciliana si troverà a dover affrontare la riorganizzazione delle proprie società partecipate in base ai criteri della legge Madia.
È quanto ha promesso sottoscrivendo l’Intesa Stato-Regione, firmata a Roma lo scorso 20 giugno dal Presidente della Regione, Rosario Crocetta.
Nel testo dell’Intesa, infatti, viene specificato che “la Regione siciliana si impegna per gli anni dal 2017 al 2020, a realizzare riduzioni strutturali della spesa corrente in misura non inferiore al 3%”.
Il testo chiarisce inoltre come “la riduzione della spesa è realizzata, attraverso provvedimenti legislativi e/o amministrativi mediante tra l’altro il recepimento delle disposizioni contenute nel testo unico in materia di società a partecipazione pubblica, in attuazione dell’art. 2 della legge 7 agosto 2015, n, 124 (legge Madia).
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 14 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐