Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

La Formazione della vergogna
di Michele Giuliano

Oltre 8.000 dipendenti fanno lievitare i costi (91 €/h) di corsi inutili al lavoro. In Toscana solo 63 €/h e fioccano le assunzioni. L’assessore Bruno Marziano: “Chiesto lo stato di crisi e poi sfoltimento di 3.000 unità”

Tags: Formazione, Lavoro, Bruno Marziano



Come è possibile che qualche migliaio di chilometri di distanza possano cambiare tutto, o quasi. Quando si tratta di formazione professionale, e come riferimento - in negativo, per i suoi sprechi acclarati e accertati - si prende la Sicilia, tutto è possibile. È possibile ad esempio che mentre nell’Isola la Regione paghi 91 euro ogni ora di corso finanziato agli enti, in Toscana invece questa cifra è decurtata addirittura di un terzo. Nella Regione del Nord il parametro dei costi scende vertiginosamente a 63 euro. Ma ci sono anche altri esempi da poter portare: in Molise si pagano 70 euro per ogni ora di corso, in Abruzzo 77 euro. Numeri che sono riportati nell’ultimo rapporto appena pubblicato dall’Isfol, l’istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori, contenuto nella XIV edizione del monitoraggio delle azioni formative realizzate nell’ambito del diritto-dovere e che riguarda l’anno formativo 2014-2015.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 15 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus
L'assessore Bruno Marziano
L'assessore Bruno Marziano