Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Al via la Ztl: si parte il 10 ottobre. Già attivo il servizio rilascio pass
di Eleonora Fichera

Dal prossimo mese accederanno al centro storico solo i mezzi in possesso di regolare autorizzazione. L’assessore alla Mobilità, Giusto Catania: “Mantenuto l’impegno con la cittadinanza”

Tags: Palermo, Ztl, Traffico, Leoluca Orlando, Giusto Catania



PALERMO – L’Amministrazione comunale ha deciso: la Ztl partirà ufficialmente il prossimo 10 ottobre. Il centro storico (da piazza Giulio Cesare a via Cavour e da Porta Nuova a Porta Felice) sarà chiuso al traffico veicolare dal lunedì al venerdì (dalle 8 alle 14,30 e dalle 15,30 alle 20) e i sabato mattina (nella fascia oraria 8-13). Si potrà circolare liberamente, invece, la domenica. In concomitanza con l’avvio delle nuove procedure, inoltre, sarà revocata l’ordinanza relativa alle targhe alterne.

Già attivo il servizio pass, disponibile da ieri. Data, quella del 16 settembre, etichettata dall’assessore alla Mobilità, Giusto Catania, come “simbolica”, poiché coincisa anche con il via alla Settimana europea della mobilità. “Abbiamo mantenuto - ha dichiarato l’assessore - l’impegno che avevamo assunto con la cittadinanza. In occasione dell’avvio della settimana europea della Mobilità che si terrà in città dal 16 al 22 settembre, si potranno acquistare i pass. Si tratta di una data che non è stata scelta a caso: l’istituzione della Ztl a Palermo è un intervento strutturale messo in atto per abbattere l’inquinamento e per migliorare la vivibilità e la mobilità”.

I pass saranno rilasciati alle sole autovetture revisionate che risulteranno in regola con il pagamento dell’assicurazione. Tre le modalità di rilascio: online tramite il sito istituzionale (con pagamento immediato e contestuale consegna dell’autorizzazione, o con pagamento successivo via bollettino postale o bonifico con commissione di 2,50 euro), o tramite gli uffici Amat di via Borelli, dove, nei giorni infrasettimanali saranno attivi 9 sportelli dalle 8 alle 18, e gli sportelli Aci di città e provincia (in questo caso verranno è previsto un supplemento di 2,50 euro al costo del pass).

I residenti del centro storico, e tutti gli automobilisti che dimostreranno di avere specifiche necessità continuative (studio, lavoro, esigenze di salute), potranno richiedere il pass permanente. Per tutti gli altri resterà disponibile il ticket giornaliero (a 5 euro). I costi rimangono quelli annunciati durante l’ultima conferenza stampa a Palazzo delle Aquile: 100 euro per il pass annuale dei non residenti se in possesso di mezzo inquinante (costo che scenderà a 90 e 80 euro in caso di autovetture meno inquinanti),  sconto del 50% per i possessori di auto ibride, a gas e Gpl. Per i residenti, il pass costerà 90 euro per auto più inquinanti (Euro 0, 1 e 2 a benzina e per auto Euro 0, 1, 2 e 3 diesel) e 80 euro per le vetture meno inquinanti. Ulteriori sgravi sono previsti per gli studenti e le persone che versano in condizioni economiche sfavorevoli.  Annunciate anche le agevolazioni per le categorie produttive, alle quali verrà concesso il carico e scarico delle merci in determinate fasce orarie, e per i possessori di flotte aziendali, che potranno modificare giornalmente la targa associata al singolo pass.

Articolo pubblicato il 17 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus