Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Vertice di maggioranza sulla Sanità. Crocetta: "Non esiste alcun piano di rete"
di Raffaella Pessina

Presente Ndc, Psi assente. Il presidente: “Le ipotesi circolate in questi giorni solo proiezioni tecniche del decreto Balduzzi”. Garantiti confronti con sindaci, manager, operatori sanitari, sindacati e categorie professionali

Tags: Sanità, Regione Siciliana, Rosario Crocetta, Baldo Gucciardi



PALERMO - Vertice di maggioranza ieri mattina a Palermo a Palazzo d’Orleans, sulla bozza di piano della rete sanitaria siciliana. All’incontro presenti, oltre al presidente della Regione, Crocetta e all’assessore alla Salute, Gucciardi, i rappresentanti di Pd, Ucd, Ncd, Pdr e Sicilia democratica, accompagnati dai relativi segretari e capigruppo. Il presidente ha chiarito che “non esiste attualmente alcun piano di rete approvato, né dalla giunta né dall’assessore e che, le ipotesi circolate in questi giorni, sono proiezioni tecniche derivanti dall’applicazione del decreto Balduzzi”.

Crocetta ha garantito che verranno avviati confronti con sindaci, manager, operatori sanitari, sindacati dei lavoratori, categorie professionali e Parlamento, per discutere i criteri di ottimizzazione della rete. “Un piano sulla sanità - ha detto il presidente - non può essere un mero fatto burocratico, occorre il confronto coi territori, partendo proprio dalle periferie”. Un primo confronto avverrà giovedì quando Crocetta e Gucciardi incontreranno tutti i manager della sanità siciliana. Crocetta ha comunque ammesso che esiste una bozza che rappresenta solo la base di una discussione “che dovrà essere migliorata con l’apporto delle comunità locali”.
 
Affrontato anche il tema di ospedali come, ad esempio, quello di Cefalù, che “si intende ulteriormente valorizzare e per il quale persino nella bozza di piano, non esiste alcuna ipotesi di ridimensionamento”. Particolare urgenza ha assunto la questione del reclutamento del personale, prioritaria rispetto all’applicazione della nuova rete, prevista per il 2018. Nei prossimi giorni il presidente Crocetta e l’assessore Gucciardi invieranno una nota alla Presidenza del Consiglio, per consentire alla Regione di dotarsi delle risorse umane necessarie per le emergenze e garantire i livelli essenziali di assistenza obbligatori.

Non si è discusso, come paventato dal gruppo Ncd, di rimpasto della giunta. Il presidente della Regione ha infatti voluto congelare la questione, che peraltro era stata sollevata dai “cespugli” della maggioranza.

Solo con queste assicurazioni il gruppo di Angelino Alfano ha accettato di sedersi al tavolo della maggioranza. 

Articolo pubblicato il 21 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus