Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Startup, in Sicilia una crescita del 18%
Lo rileva la compagnia assicurativa Bnp Paribas Cardif, che ha lanciato un contest sul tema della customer experience. In altre regioni aumenti più marcati: più del 34% in Abruzzo e Basilicata, +29,8% in Emilia Romagna

Tags: Startup, Sicilia



PALERMO – Sono aperte fino al 17 ottobre le iscrizioni per partecipare al contest paneuropeo che premierà le tre idee più innovative sul tema della Customer experience nel settore assicurativo. I tre vincitori avranno la possibilità di realizzare un prototipo e di commercializzarlo in Italia o all’estero. È questa una delle tante opportunità, offerta al mondo delle start up, di trasformare un’idea creativa in una realtà di successo.

E a proposito di start up, l’Italia è tra le realtà più vivaci del contesto europeo, stando ai dati elaborati dalla compagnia assicurativa Bnp Paribas Cardif e presentati in occasione di Open-F@b Call4Ideas 2016, ovvero il contest che fino al 17 ottobre raccoglierà le idee innovative pensate per migliorare la customer experience nel mondo assicurativo.

Nel nostro Paese, il numero di start-up innovative continua è in crescita e ad oggi risultano iscritte, a livello nazionale, 6.235 imprese (elaborazione di Bnp Paribas Cardif su dati Infocamere e Registro delle Imprese, aggiornati al 5 settembre). Il 4,6%, pari a 289, risiedono in Sicilia, un dato in crescita del +18% rispetto a fine 2015, ma inferiore alla media nazionale, che invece è pari al 21,2%. La nostra Isola, infatti, si posiziona al non posto della classifica nazionale.

Al primo posto troviamo la Lombardia, con 1.350 strat up, che costituiscono 21,7% del totale nazionale. Segue l’Emilia Romagna, in cui si concentrano 750 start up, ovvero il 12% del totale. In tale regione, poi, colpisce il tasso di crescita di queste realtà, che è tra i più alti d’Italia e si attesta al 29,8%. Solo in Abruzzo e in Basilicata la crescita è maggiore e si attesta a oltre il 34%.
Meglio della Sicilia fanno anche la Toscana, con il 5,5% delle start up totali del Paese, la Campania, il Piemonte, il Veneto e il Lazio, dove le percentuali oscillano dal 6% al 10%.

Queste realtà in continua crescita sono giovani imprese che nell’ultimo anno hanno impiegato prevalentemente fino a quattro addetti (76,6%), operano nel settore dei servizi (77,2%) e hanno un valore della produzione che per il 75,9% non supera i 100 mila euro. A livello di governance, il 18% delle start-up siciliane ha una compagine societaria a prevalenza femminile, mentre quelle coordinate prevalentemente dai giovani (under 35) rappresentano quasi tre su dieci (27,7%) del totale.

Per quanto riguarda le province è Catania a registrare in assoluto il valore più alto, con 101 start-up innovative (pari al 34,9% del totale regionale), seguita da Palermo con 79 (27,3%). Seguono, ma con valori più contenuti, Messina con 39 (13,5%), Agrigento con 21 (7,3%),  Caltanisetta con 16 (5,5%), Siracusa con 13 (4,5%), Trapani con 11 (3,8%). Fanalino di coda Ragusa con 6 (2,1%) ed Enna con 3 start-up innovative (1%).

“Le giovani imprese, in un momento di staticità dell’economia a livello generale, rappresentano una grande risorsa per dare nuovo impulso al mercato assicurativo e accelerarne il cambiamento attraverso soluzioni più disruptive”, ha affermato Isabella Fumagalli, ad di Bnp Paribas Cardif.
 

 
Openf@b Call4Ideas 2016. Iscrizioni fino al 17 ottobre
 
ROMA - Rivolta a chiunque abbia un’idea innovativa (startup, technology provider, professionisti, sviluppatori, studenti ecc.), Open-F@b Call4Ideas 2016 è un progetto di open innovation, arrivato alla sue terza edizione. Il progetto infatti è stato lanciato per la prima volta nel 2014 da BNP Paribas Cardif in collaborazione con InsuranceUp.it e PoliHub, Startup District&Incubator.
Quest’anno il contest affronterà il tema della customer experience e le tre migliori idee, selezionate dal Comitato di valutazione, composto da manager di Bnp Paribas Cardif e da altri esperti saranno premiate e sostenute nel raggiungimento dei loro obiettivi di business dando loro la possibilità, grazie al supporto dei manager e dell’R&D interno della Compagnia, di realizzare un prototipo e di commercializzarlo in Italia o all’estero.
Per gli interessati, le domande dovranno pervenire entro il 17 ottobre 2016 attraverso il form disponibile sul sito web http://www.insuranceup.it/it/call4ideas, dove sono è possibile prendere visione anche del regolamento e dell’informativa sulla privacy.

“Con Openf@b Call4Ideas 2016, giunta ormai alla terza edizione, vogliamo incoraggiare le buone idee - ha continuato Fumagalli - fornendo gli strumenti e mettendo a disposizione l’esperienza dei manager di Bnp Paribas Cardif per trasformare i progetti in business. Dopo due anni di lavoro abbiamo, infatti, già raccolto più di 100 progetti e abbiamo iniziato a cooperare con le start up su una decina di iniziative, in particolare nell’ambito della protezione della famiglia e della casa. Quest’anno abbiamo scelto il tema della customer experience perché non possiamo sottovalutare i nuovi trend di abitudini e consumo dei clienti digitali che ci portano necessariamente ad avere un rapporto diverso con il cliente finale.”

Articolo pubblicato il 23 settembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus