Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

La posizione Pdl: “Necessità dettate dall’Ue”
di Rosario Battiato

Tags: Acqua, Servizi Idrici, Raffaele Fitto



ROMA -  L’Unione stavolta ha rappresentato il cavallo di Troia attraverso cui la maggioranza ha votato compatta la fiducia al dl Ronchi. La norma incriminata è stata in effetti inserita all’interno di un decreto legge sugli obblighi comunitari per sottolineare la necessità di adeguarsi alle direttive europee. “Per una volta il governo - ha spiegato Raffaele Fitto, ministro per i rapporti con le Regioni - non insegue con ritardo le direttive europee ma individua le modalità di avanguardia che possono mobilitare ingenti risorse migliorando l’efficienza dei servizi forniti ai cittadini”. Fitto ha ribadito che la linea del decreto mantiene comunque l’acqua di proprietà pubblica, ed inoltre che la gestione avverrà attraverso gare trasparenti e competitive. Inoltre saranno previsti maggiori investimenti di capitali privati per ripristinare le reti vetuste. Anche Andrea Ronchi ha difeso il decreto che porta il suo nome. “Si vogliono combattere - ha precisato il Ministro per le politiche comunitarie - i monopoli, le distorsioni, le inefficienze con l’obiettivo di garantire ai cittadini una qualità migliore e prezzi minori”.

Articolo pubblicato il 01 dicembre 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Le reti idriche siciliane fanno gola -
    Consumo. La gestione idrica nello scenario siciliano.
    Il decreto. La Camera dei deputati ha approvato la legge che recepisce una direttiva europea sui servizi pubblici. Uno degli articoli riguarda la regolarizzazione delle partecipate pubbliche.
    La conseguenza. Tutti i servizi in house cessano il 31 dicembre 2011, compresi quelli dell’acqua: parte delle Spa che gestiscono i servizi idrici dovranno essere in quota a società private.
    (01 dicembre 2009)
  • La posizione Pdl: “Necessità dettate dall’Ue” - (01 dicembre 2009)
  • La Sicilia accoppia servizi pessimi a costi esagerati -
    Nell’Isola previsti i maggiori rincari entro il 2020, dopo la Toscana. Quattro regioni pronte a ricorrere contro la privatizzazione
    (01 dicembre 2009)
  • Le associazioni danno battaglia politica e legale -
    Importante il supporto di personalità politiche come Crocetta e Lumia. “Il gestore avrà costi molto più alti di quello pubblico”
    (01 dicembre 2009)
  • Servizi pubblici locali secondo norme Ue -
    La legge n. 166/09 è stata pubblicata sulla Guri n. 274 del 24 novembre 2009, supplemento ordinario n. 215. I principi del Trattato di economicità, efficacia, imparzialità, trasparenza e parità di trattamento
    (28 novembre 2009)


comments powered by Disqus