Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Mafia e politica, Comuni nel mirino
di Valeria Arena

Openpolis: dal 2011 al 2014 tutti gli Enti siciliani commissariati dal ministero dell’Interno hanno subito infiltrazioni. Un fenomeno che non si limita al Sud Italia perché si estende al Settentrione

Tags: Mafia, Politica, Enti Locali, Sicilia



PALERMO - La minaccia della criminalità organizzata continua a preoccupare i cittadini siciliani, soprattutto se si analizzano i dati elaborati da Openpolis nel rapporto “Fuori dal Comune – Lo scioglimento dei Consigli comunali in Italia”, realizzato su dati forniti dal ministero dell’Interno.
Come è facile immaginare, il fenomeno interessa soprattutto il Sud, con in prima linea Sicilia, Calabria e Campania, ma nel documento viene posto l’accento anche sul crescente interesse delle organizzazioni mafiose per il Settentrione d’Italia, in un preoccupante triangolo che unisce criminalità, politica e imprenditoria.
Insomma, il quadro è chiaro ma anche in evoluzione, con territori come la Liguria, il Piemonte e la Lombardia sempre più presi di mira da sodalizi criminali che cercano ricchezza lontano dalla terra d’origine.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 15 ottobre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐