Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Diplomi facili. Cinque anni in due e il titolo è assicurato
di Liliana Rosano



“Pago quindi devo avere il diploma”. è questa la filosofia di chi si rivolge alle scuole private per conseguire il titolo in uno o massimo due anni. Bastano 2000/3000 euro o anche più, una frequenza che in un anno si limita a due volte e poi l’esame finale, con la certezza di essere promossi e di avere il diploma in tasca. A testimoniare quella che è una prassi ormai consolidata nelle scuole private è un ex-alunno, uno dei tanti, che lo scorso anno ha conseguito il diploma psico-pedagogico (quinquennale), anche lui con la promozione “cinque anni in due”. Ma c’è di più. “A volte pagando una cifra superiore si può anche stabilire il voto finale”. A raccontarlo è una donna che ha lavorato per diversi anni come responsabile della segreteria in una scuola paritaria.La popolazione studentesca delle scuole private è varia: non sempre si tratta di giovani svogliati o con difficoltà, spesso sono adulti lavoratori, poliziotti o agenti della finanza che con un diploma possono aspirare a passaggi interni maggiormente retribuiti. Di certo, chi sceglie la strada del “diploma facile” non deve faticare cinque anni sui banchi di scuola.

Articolo pubblicato il 23 aprile 2009 - © RIPRODUZIONE RISERVATA




Leggi tutti gli articoli sull'argomento
  • Scuole private, diplomi “serviti” - Diplomificio. Disposta la chiusura di alcune scuole private.
    Argomento. Per i docenti delle scuole paritarie si applica il contratto nazionale di lavoro. Spesso però i professori non ricevono nè stipendio nè contributi e lavorano in nero solo per il punteggio.
    Argomento. L’ultima ispezione disposta dall’ufficio regionale scolastico sta portando alla chiusura dell’istituto tecnico per programmatori “Beccadelli” nel palermitano. (23 aprile 2009)
  • Diplomi facili. Cinque anni in due e il titolo è assicurato - (23 aprile 2009)
  • Nell’Isola ci sono più scuole private che statali - In tutto 2.120 contro 1.197. Di queste, 607 sono istituti di 2°grado. La percentuale dei promossi nelle paritarie è superiore (23 aprile 2009)
  • Lo Stato toglie al pubblico per dare al privato - Con un decreto interministeriale 120 milioni alle scuole paritarie. Per il ministro Gelmini “È stata sanata una ferita” (23 aprile 2009)


comments powered by Disqus