Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Regione, fondi Ue lasciati a Bruxelles
di Chiara Borz├Č

Sconosciuti cronoprogrammi di spesa mensili: il 2007-13 si era fermata al 78,5% contro il 100% del Nord e il 97% del Sud. Per il Po 2014-20 disponibili quasi 12 mld ma in tre anni speso solo l’8,50% del totale

Tags: Regione Siciliana



PALERMO – Milioni di euro sono ancora bloccati nelle stanze degli assessorati della Regione Siciliana. Non fisicamente, è chiaro, ma comunque concretamente, a causa della lentezza elefantiaca con cui gli uffici dell’amministrazione regionale emanano i bandi d’accesso alle varie misure della programmazione europea 2014-2020. Questi ritardi non generano solo polemiche, ma innanzitutto disagi agli operatori dei settori coinvolti, dall’agricoltura alle infrastrutture, alla formazione, alle attività produttive.
Serve affrettare le procedure o rispettare almeno una tabella di marcia, un cronoprogramma settimanale, che però non sembra esistere. C’è questo strumento? Lo abbiamo chiesto agli assessori dei Dipartimenti di Formazione ed Agricoltura, Bruno Marziano e Antonello Cracolici. A quanto sembra i cronoprogrammi di spesa sono solo annuali o pluriennali.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 26 novembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐