Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Ars costosa e improduttiva: poche leggi e troppe assenze
di Raffaella Pessina

Secondo il Bilancio preventivo 2016: ogni seduta costa 172.000 €, ogni deputato costa 252.000 € l’anno. Decurtazioni irrisorie in caso di assenza, attività in stallo, privilegi difesi

Tags: Ars



Secondo l’ultimo report trimestrale pubblicato sul sito dell’Assemblea regionale siciliana (luglio-settembre 2016), i deputati più presenti sono Lentini (ex Udc) e Panepinto (Pd). Solo quattro presenze su ben ventidue sedute per Toti Lombardo (Mpa).
Inutili gli appelli del presidente Giovanni Ardizzone: “Serve nuovo percorso”. I ripetuti richiami al senso di responsabilità restano inascoltati.
Che l’attività legislativa siciliana subisca troppo spesso lunghe fasi di stallo, è un fatto sotto gli occhi di tutti.
Che la ragione sia la mancanza di fondi da destinare alla esecuzione di nuove leggi è un altro fatto, ma è pur vero che l’Aula di Palazzo dei Normanni ormai frequentemente chiude i battenti per la non disponibilità dei rappresentanti del Governo regionale, in testa il presidente della Regione, Rosario Crocetta.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 29 novembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐