Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Sicilia, natalità ancora giù
di Redazione

Rapporto annuale Istat: nel 2015 i nati nell’Isola sono stati 43.307, -1.569 rispetto al 2014. In confronto alle altre regioni, minore apporto da genitori stranieri e non coniugati

Tags: Natalità, Istat, Sicilia



PALERMO - Prosegue il calo delle nascite in Italia. Secondo l’Istat, infatti, nell’anno 2015 sono stati iscritti in anagrafe per nascita 485.780 bambini, quasi 17 mila in meno rispetto al 2014. La tendenza alla forte diminuzione delle nascite, avviatasi a partire dal 2009, interessa tutte le aree del Paese, compresa la Sicilia, che dal 2008 al 2015 ha fatto registrare una variazione che si avvicina al -15%, ed è da riferire in larga misura ai nati italiani In particolare, sempre nel 2015 i nati siciliani hanno raggiunto quota 43.307, contro i 44.876 dell’anno precedente. Cifra che regala all’Isola la quarta posizione della classifica nazionale, subito dopo Lombardia, Campania e Lazio. In valori percentuali, invece, la la Regione siciliana ha raggiunto il 21,4%.

Nati da genitori stranieri

I numeri dei nati in Sicilia da almeno un genitore straniero sono però tra gli ultimi di Italia. L’Isola, con il 7,9% dei  nascitura si posiziona in quart’ultima posizione subito dopo Campania (7,2%), Puglia (7,5%) e Sardegna (7,6%). Medesima situazione per i nati da entrambi i genitori, dove la Sicilia (5,1%) scala una posiziona in classifica, e superando il Molise si piazza in quintultima posizione. In media nel 2015 ha almeno un genitore straniero circa il 29 dei nati al Nord e il 23,7% al Centro, mentre al Sud e nelle Isole le percentuali scendono a 8,7 e 7,8%.

Nati per classi di età della madre

Su un totale di 43.307 nati nel 2015 in Sicilia, il maggior numero di madri che hanno dato alla luce bambini lo scorso hanno hanno un’età compresa tra i 30 i 34 (13.959). Seguono quellatra i 25 e 29 anni (10. 683), quelle di età compresa tra 35 e 39 anni (9.368), le ventenni (fino a i 24 anni), che sono 5.256, le over 40 (2.744) e le giovanissime: qulle tra i 18 e i 19 anni (960) e le under 18 (417).
Nati da genitori non coniugati
I nati all’interno del matrimonio sono 346.169 nel 2015, quasi 120 mila in meno in soli 7 anni, anche per il forte calo della nuzialità registrato nello stesso periodo (circa 52 mila nozze in meno tra 2008 e 2015). Sono, invece, 139.611 i nati da genitori non coniugati, quasi mille in più rispetto al 2014. La geografia, al contrario, è rimasta invariata, con valori decrescenti scendendo da Nord verso Sud.
In Sicilia la percentuale è del 21%, cifra che posiziona la Regione in quartultima in Italia dopo Basilicata (16,3%), Calabria (17,7%) e Campania (18%).

Numero medio di figli per donna

In generale in numero medio di figli per donna non raggiunge mai il 2 tra le varie regioni di Italia, se consideriamo il totale di residenti, quindi sia madri italiane che straniere. In particolare, in Sicilia si registrano in media 1,49 figli per donna. Cifra che non si distacca di molto da quelle del resto del Paese. Aumenta, infatti, il numero dei figli unici.

Articolo pubblicato il 01 dicembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus