Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Dirigenti Regione, pensioni bluff
di Paola Giordano

I tagli sono irrisori, il personale costa anche quando non lavora più. Nel 2017 spesa record: 659 mln. Passano da un capitolo all’altro del bilancio regionale, senza vero risparmio

Tags: Regione Siciliana, Pensioni



La gestione previdenziale del personale della Regione a carico dell’Ente stesso è solo una delle innumerevoli scelte scellerate compiute in passato a danno dei siciliani e le cui conseguenze non smetteranno di farsi sentire neanche con il passare degli anni.
Con riferimento al comparto dirigenziale, i pensionamenti porteranno entro il 2020 le unità a 765: un taglio significativo dal punto di vista numerico ma non dal punto di vista dei costi.
L’operazione di pensionamento, infatti, si tradurrà in una partita di giro, dal momento che i dirigenti in pensione si sposteranno da un capitolo all’altro del bilancio. “Ci sarà comunque un risparmio”, spiega l’assessore Baccei al QdS (leggi il l'articolo). Ma resta indiscutibile un dato di fatto: pur non lavorando più, continueranno a rappresentare un costo per l’Amministrazione regionale.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 08 dicembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus