Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Formazione anche da morti e minori
di Michele Giuliano

Pubblicato l’Albo dei formatori: fra i 9.035 iscritti (per un costo di 316 mln €) anche pensionati, deceduti e adolescenti. Licenza media per 627, elementare per 12. Undici anni di sprechi (2,6 mld) per corsi inutili

Tags: Formazione, Lavoro, Sicilia, Bruno Marziano



Ennesima pubblicazione dell’Albo degli operatori della formazione professionale, ennesimi errori non corretti, fino a situazioni paradossali come l’inserimento di nominativi di personale ormai in pensione da anni o, addirittura, deceduto, da una parte, e di personale appena maggiorenne dall’altro, che nel 2008 frequentava appena le scuole medie inferiori. Con il decreto 7324 del 29 novembre scorso l’assessorato regionale all’Istruzione e alla Formazione professionale, a firma del dirigente generale del Dipartimento dell’Istruzione e formazione professionale, Gianni Silvia, è stato nuovamente diffuso l’elenco del personale e subito dalla Rete sono uscite fuori le prime rimostranze degli iscritti, che non hanno trovato il proprio nominativo o hanno riscontrato innumerevoli errori.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 15 dicembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐