Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Regione assuma disoccupati e precari
di Raffaella Pessina

Istat, in Sicilia il 55,4% dei nuclei familiari a rischio povertà: snobbati anche loro. Violato art. 3 Costituzione. 16mila tutelati, 386mila dimenticati: una sperequazione ingiustificata

Tags: Lavoro, Disoccupazione, Sicilia, Precari, Istat



I siciliani non sono tutti uguali, evidentemente.
Non si può spiegare altrimenti la scelta del governo Crocetta e in generale della politica siciliana di tutelare i 16mila precari garantendo loro la stabilizzazione all’interno della pubblica amministrazione, dimenticando però i 386mila disoccupati siciliani che, senza santi in Paradiso, non hanno potuto contare su corsie preferenziali di accesso alla cosa pubblica.
“La stabilizzazione dei precari è regolata da una norma nazionale” - ci spiega l’assessore all’Economia, Alessandro Baccei. Ma la sperequazione è sotto gli occhi di tutti e resta un fatto inaccettabile.
Nessuna iniziativa di “tutela” neanche per i nuclei familiari a rischio povertà che, secondo l’Istat, in Sicilia sono il 55,4%: un record assoluto in Italia. Insomma, figli e figliastri
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 20 dicembre 2016 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus