Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Palermo - Car sharing "senza barriere" operativo dal 15 gennaio
di Redazione

A Palermo un nuovo servizio destinato ai diversamente abili

Tags: Palermo, Car Sharing, Leoluca Orlando, Disabili



PALERMO - Dal 15 gennaio il car sharing sarà accessibile ai portatori di handicap. L'Amministrazione comunale del capoluogo e l'Amat, l'azienda di trasporto pubblico che gestisce il servizio, ieri mattina, hanno presentato al Teatro Massimo la novità, frutto di una collaborazione con l'Inail Sicilia. Erano presenti il sindaco Leoluca Orlando, il presidente dell'Amat Antonio Gristina, il direttore dei Servizi speciali di Mobilità Domenico Caminiti, l’assessore all'Innovazione Gianfranco Rizzo e Ninni Gambino, delegato regionale Finp Sicilia. La partecipata destinerà quattro vetture del proprio parco automezzi Volkswagen Polo convertibili, ossia predisposte sia per i normodotati sia per i comandi speciali non permanenti per i soggetti con disabilità agli arti inferiori. I lavoratori disabili avranno anche uno sconto sull'abbonamento: 20 euro l'anno anziché 25. L'Inail invece provvederà alle spese relative all'installazione dei comandi speciali di guida.

I primi parcheggi car sharing per disabili saranno quattro, più un quinto che si è aggiunto a sorpresa durante l'incontro con i giornalisti: oltre agli stalli di viale del Fante, via Aquileia angolo viale Lazio, piazza Principe di Camporeale e via Libertà angolo Politeama, infatti, il direttore generale dell'Asp di Palermo, Antonio Candela, ha annunciato che ci sarà un parcheggio car sharing per i pazienti della clinica Villa delle Ginestre.

Dal 15 gennaio sarà disponibile la prima autovettura a servizio di piazza Castelnuovo, le altre tre entreranno in funzione dal primo 1 febbraio. “Il Servizio Car Sharing – hanno spiegato dall'Amat - è attivo dal marzo 2009 e ha avuto, nel corso del 2016, un consistente aumento di domanda. Alla data del 31 dicembre 2016 il numero degli abbonati ha raggiunto quasi quota 4.300, consolidando una tendenza alla scelta di mobilità alternativa da parte del cittadino, nelle ultime settimane ancora più marcata per l'entrata in vigore della Ztl, che ha introdotto limitazioni all'uso dell'auto privata, mentre il nostro servizio può costituire una valida alternativa agli spostamenti quotidiani".

Negli ultimi due anni il numero di abbonati è quasi triplicato, passando dai 1.570 di gennaio 2015 ai 4.280 di dicembre 2016, con un incremento del 172% dal gennaio 2015 e del 48,4% dal dicembre 2015. “Oggi – ha commentato Orlando - facciamo un altro importante passo avanti che conferma Palermo punto di riferimento di una mobilità sostenibile attraverso i servizi del tram, del car sharing, del bike sharing, del taxi sharing passando dal rafforzamento dei mezzi pubblici e delle aree pedonali. Con orgoglio oggi siamo l'unica città d'Italia e d'Europa che offre un servizio di car sharing per le persone con disabilità e questa è anche occasione per un doveroso ringraziamento a Inail, che ha scelto Palermo per questa sperimentazione perché ha ritenuto la nostra città terreno fertile per una diversa cultura della mobilità”.

“Siamo i primi in Italia e in Europa – ha sottolineato Gambino - a offrire questo servizio. Finora i disabili dovevano affidarsi ai privati. Sarà un servizio molto utile per noi del Cip, che viaggiamo tanto con la nostra squadra di basket. Ringrazio l'Inail per il sostegno”.
Anche il bike sharing presenta numeri positivi: 1.020 abbonati al 31 dicembre, 31 cicloparcheggi attivi sui 37 progettati, 230 biciclette consegnate su 400 (mancano ancora quelle a pedalata assistita) e 375 stalli attivi su 500. Ed il 2017 potrebbe essere l'anno delle nuove linee del tram: “Il 2016 – ha concluso Orlando - è stato l'anno della mobilità, e quest'anno continueremo. Sono in corso le progettazioni delle nuove linee, non solo per collegare l'Oltreoreto al centro città e alla circonvallazione, ma anche Sferracavallo, Mondello e lo Zen al centro”.

Articolo pubblicato il 06 gennaio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus