Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia Ŕ su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Servizi alle imprese da medioevo
di Rosario Battiato

Istat: Comuni siciliani bocciati a causa di una burocrazia elefantiaca. Senza Internet imprenditori penalizzati. Impossibile avviare un’attività utilizzando esclusivamente procedure sul web

Tags: Enti Locali, Sicilia, Internet, Web, Burocrazia



PALERMO - Una cosa è certa: i Comuni della Sicilia non rendono più semplice la vita degli imprenditori, costretti a inseguire i preistorici tempi della burocrazia. Troppo spesso, infatti, capita che numerose pratiche, essenziali per la vita di un’azienda, siano lasciate all’interno dei cassetti.
Uno strumento efficiente per eliminare questa criticità esiste già: si chiama Internet, ma da quest’orecchio, purtroppo, gli amministratori siciliani non sembrano sentirci. Al contrario di quanto accade nel 37% del Paese, infatti, nessun Comune dell’Isola (fonte Istat) si è dotato degli strumenti necessari per consentire alle imprese di espletare comodamente dal proprio pc tutti i passaggi richiesti dalla burocrazia.
La Sicilia, dunque, anche sotto questo aspetto rimane ferma al palo e con essa anche la sua economia.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 10 gennaio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus

´╗┐