Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia è su Twitterrss qds
Quotidiano di Sicilia
Il QdS sul tuo smartphone
Scegli la tua app

Palermo - Popolazione in calo: la città si spopola
di Redazione

Il report annuale dell’ufficio Statistica del Comune: nel 2016 registrati appena 669.329 abitanti. Il numero delle nascite scende sotto quota 6 mila, ai minimi storici degli ultimi 50 anni

Tags: Palermo



PALERMO - La popolazione residente a Palermo al 31 dicembre 2016 è risultata pari a 669.329 abitanti. A comunicarlo, il report redatto dall’ufficio Statistica del Comune.

Rispetto al 2015 si è registrata una diminuzione di 5.106 residenti. Rispetto al 15° Censimento generale della popolazione del 9 ottobre 2011, quando sono stati censiti 657.561 abitanti, la popolazione al 31 dicembre 2016 è invece più alta di 11.768 unità (+1,8%). “Questo incremento - sottolinea il Comune - è però interamente attribuibile alla revisione post-censuaria dell’anagrafe, che ha determinato nel 2013 un saldo positivo di 25.066 unità e nel 2014 un saldo positivo di 2.434 unità”.

I residenti di sesso maschile sono 319.710, in diminuzione di 2.476 unità rispetto al 2015, quelli di sesso femminile sono 349.619, in diminuzione di 2.630 unità rispetto al 2015. I residenti maschi costituiscono il 47,8% del totale, contro il 52,2% di sesso femminile.
Diminuiscono anche le nascite: nel 2016 si sono registrati 5.725 nati, in diminuzione del 7,9% rispetto ai nati del 2015. Il numero dei nati nel 2016 è sceso per la prima volta sotto quota 6 mila ed è ai minimi dagli ultimi 50 anni. I nati di sesso maschile sono stati 2.899, in diminuzione dell’8,7% rispetto al 2015, mentre quelli di sesso femminile 2.826, in diminuzione del 7%.

 Il numero dei decessi nel 2016 è stato pari a 6.391 unità, in diminuzione del 2,7% rispetto ai morti del 2015. I morti di sesso maschile sono stati 2.969, in diminuzione del 4,3% rispetto al 2015, mentre quelli di sesso femminile 3.422, in diminuzione dell’1,3% rispetto al 2015.

L’87,1% degli immigrati proviene da altri comuni del territorio nazionale, mentre il 12,9% dall’estero. Gli immigrati di sesso maschile sono stati 4.706, in diminuzione dello 0,6% rispetto al 2015, mentre quelli di sesso femminile 4.636, in diminuzione dello 0,6% rispetto al 2015.
 

 
La nota dolente è l’emigrazione (+5,7%). Nel 2016 hanno lasciato la città in 13.456
 
PALERMO - Sono 13.456 le persone emigrate dal capoluogo nel 2016, in aumento del 5,7% rispetto al 2015.
Nello specifico il report dell’ufficio Statistica del Comune evidenzia che gli emigrati verso altri Comuni italiani sono aumentati dello 0,8%, attestandosi a 10.506 unità.
Gli emigrati verso l’estero, che già negli anni più recenti avevano fatto registrare sensibili incrementi sia in valore assoluto che in termini percentuali, rispetto al 2015 sono ulteriormente cresciuti, passando da 2.306 a 2.950 (+27,9%).
In termini di composizione percentuale, il 78,1% degli emigrati si è diretto verso altri Comuni del territorio nazionale, mentre il 21,9% si è diretto verso l’estero.
Nel 2015 la percentuale di emigrati verso l’estero era pari al 18,1%. Gli emigrati di sesso maschile sono stati 6.924, in aumento del 5,8% rispetto al 2015, mentre quelli di sesso femminile 6.532, in aumento del 5,6% rispetto al 2015.

Articolo pubblicato il 18 gennaio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus