Per accedere al QdS ed all'archivio utente password registrati e abbonatipassword dimenticata
facebook qdsIl Quotidiano di Sicilia � su Twitterrss qds

Quotidiano di Sicilia

Bonifiche anno zero, la Sicilia soffoca
di Rosario Battiato

Arpa: in Sicilia oltre 450 aree contaminate, i procedimenti portati a termine non superano il 16%. Solo a Gela avanzano i lavori, negli altri siti d’interesse nazionale è tutto fermo

Tags: Priolo, Bonifica, Inquinamento, Sicilia, Arpa Sicilia, Gela



PALERMO – Gli anni passano, le bonifiche restano immobili. L’aggiornamento dell'Arpa in relazione alla riqualificazione ambientale dei siti inquinati di Sicilia segna la solita calma piatta che si traduce in pochi iter di bonifica conclusi a fronte del mezzo migliaio di siti contaminati. Restano al minimo anche le bonifiche delle numerose aree che coinvolgono i quattro siti di intesse nazionale, i più pericolosi dell’Isola.
Non è soltanto una questione di fondi, visto che già in passato c'erano stati accordi di programmi quadro sottoscritti tra il ministero e la Regione, ma anche della capacità di impegnare effettivamente i finanziamenti stanziati.
Il tempo, in questo caso, non è affatto clemente, perché queste realtà sono delle bombe ambientali da liberare al più presto.
 
(Per leggere l'inchiesta completa abbonati qui o acquista il giornale in edicola)

Articolo pubblicato il 21 gennaio 2017 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


comments powered by Disqus